Il tecnico Dal Canto
Il tecnico Dal Canto

Arezzo 14 marzo 2019 -  Sabato c’è l’atteso derby allo stadio dei Marmi. 
Il tecnico Dal Canto, visto che mancano sempre meno giornate al termine, Carrarese-Arezzo assume un valore importante in chiave play-off...
«E’ così, la partita non sarà decisiva, ma importante sì. Troveremo un’avversaria molto forte, che probabilmente a livello di singoli è la migliore e che pratica un calcio d’attacco probabilmente come nessuna in Italia. Ma noi cercheremo di contrastarla. Certo, dovremo fare una grande prestazione per conquistare un risultato positivo».
La Carrarese ha il miglior attacco di tutta la serie C con 53 reti ma ne ha subite anche tante, ben 40. Sotto questo aspetto l’Arezzo è più equilibrato...
«Vero, ma in classifica siamo lì, divisi da soli tre punti anche se loro erano partiti con grandi ambizioni, noi per fare una salvezza tranquilla, tipo la Pistoiese o il Gozzano». 
Poi il tecnico amaranto entra più nei dettagli: «La Carrarese gioca con quattro attaccanti e una linea difensiva altissima. Con l’atteggiamento spregiudicato e la qualità che hanno, a iniziare da Tavano e Maccarone, ci creeranno problemi, peraltro questi giocatori che hanno fatto la serie A, possono trovare il colpo vincente in ogni momento. I nostri difensori saranno fondamentali in questa partita. Avranno un compito durissimo ma mi fido di loro. E inoltre la Carrarese gioca con una linea difensiva altissima e noi cercheremo di sfruttare certe situazioni, di entrare nei varchi che si apriranno».
Tornano Pelagatti e Brunori che hanno scontato la squalifica, chi sono gli assenti?
«Butic e Remedi ancora non sono pronti per rientrare».
In difesa nonostante le buone prestazioni quando è stato chiamato in causa, Burzigotti tornerà in panchina visto il rientro di Pelagatti?
«Burzigotti e anche Borghini sono giocatori di valore, a volte è difficile fare delle scelte. Pelagatti e Pinto sono una coppia collaudata, il primo è una garanzia sotto molti aspetti anche se meno fisico di Burzigotti, fermo restando che i due potrebbero giocare assieme, ma togliere Pinto è dura. Questo ragazzo ha sorpreso tutti alla pima esperienza tra i professionisti dopo aver giocato nel settore giovanile».
Poi un elogio a Serrotti...
«L’ho definito un tuttocampista, corre e rincorre, è ovunque, in serie C non credo ci sia nessuno con certe caratteristiche».
Rolando ancora trequartista? Ma non più una seconda punta?
«Sì, tuttavia dietro le punte ha caratteristiche particolari».
Poi Belloni: «Giocatore importante che sta recuperando bene. Credo che ci sarà molto utile per il finale di stagione».

Fausto Sarrini