Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Castiglionese, giorno clou

Promozione: i viola con un successo possono brindare al salto di categoria

Roberto Fani, tecnico Castiglionese
Roberto Fani, tecnico Castiglionese
Roberto Fani, tecnico Castiglionese

AREZZO

Adrenalina alle stelle, massima concentrazione per non fallire un obiettivo che mai come oggi è a portata di mano per la Castiglionese di Roberto Fani. Era il 5 maggio del 2019 quando i viola perdendo i playout tornarono in Promozione insieme al Pratovecchio. Tre anni per rivedere da vicino il massimo torneo regionale. Tre anni lunghissimi perchè la Castiglionese aveva allestito compagini di primo piano per tornare in alto, ma prima il Covid nel febbraio-marzo del 2020 e un anno fa il ritorno della pandemia, hanno dilatato come non mai i tempi. Oggi, alle ore 16, i ragazzi di Roberto Fani sanno perfettamente che si giocano il ritorno in Eccellenza dalla porta principale, per farlo serve un’altra partita concreta e senza patemi d’animo contro il Pratovecchio di Andrea Laurenzi.

I rossoneri sono una formazione da prendere con le molle. Nove risultati di fila, nello specifico otto vittorie e un pareggio, sono più di un campanello di allarme per chi dovrà affrontare i rossoneri. A Castiglion Fiorentino però c’è la voglia di non rimandare l’appuntamento sportivo proprio nel giorno in cui la città della Valdichiana festeggia il proprio patrono, San Michele. Ma la penultima giornata del torneo di Promozione oltre a Castiglionese-Pratovecchio accenderà i riflettori anche sulla sfida di Montalcino.

La seconda della classe ha un ritardo di cinque punti dal primo posto, e cinque punti di vantaggio sul Pratovecchio, alla vigilia della sfida interna contro il Cortona Camucia. I cortonesi hanno richiamato in panchina Mirko Baroncini per questo finale di stagione dove serve ad ogni costo non perdere contatto dal Pienza per poi andare a giocarsi il tutto per tutto ai playout.

A rendere ancora più affascinante questo finale di stagione oltre al pass per l’Eccellenza, e alle due retrocessioni già appurate di Castelnuovese e Chiusi, c’è appunto la forbice che in chiave playoff chiama il Montagnano a ridurre quanto prima il distacco ad oggi di dieci punti dal secondo posto.

I torelli però riposando nel turno successivo devono vincere in casa del Pienza e sperare anche nel Cortona. Difficile, forse troppo, per la formazione di Scarnicci. Passerella finale per il Casentino Academy contro il Chiusi così come per il Lucignano contro il San Quirico. L’Asta invece affronterà la già retrocessa Castelnuovese.

M.M.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?