Arezzo, 17 luglio 2018 - «Abbiamo fatto un grande sforzo economico e non solo per salvare l’Arezzo, ora chiedo una mano per sponsor e abbonamenti» - sostiene il presidente dell’Arezzo, Giorgio La Cava. «Nei prossimi giorni partiremo con gli abbonamenti, spero che i tifosi rispondano e dobbiamo definire la questione sponsor.Mi auguro che la città risponda». L’imprenditore perugino, numero uno del club amaranto poi in un comunicato ha sottolineato: «Il fulcro nevralgico dei primi due giorni amaranto per tutto il club è stato l’impianto sportivo Luciano Giunti, quartier generale del G.S. Olmoponte.

Una precisa volontà da parte della S.S. Arezzo di iniziare un percorso di collaborazione con tutte le società dilettantistiche del territorio aretino. Eccellenze presenti con cui fare rete per innalzare il livello qualitativo di un progetto che sta, giorno dopo giorno, prendendo forma e sostanza. La società è disponibile ad ogni tipo di colloquio con qualsiasi società dilettantistica del territorio ed è interessata a collaborazioni o affiliazioni».

Riguardo alla campagna acquisti e cessioni, proseguono le trattative per il centrocampista Lorenzo Tassi, classe 1995, che ha giocato nelle giovanili dell’Inter, poi Prato, Savona, Feralpi Salò e Vicenza. Il suo arrivo è possibile e andrebbe a rinforzare la mediana. Arriverà anche un altro portiere dopo Melgrati, mentre in prova c’è un centrocampista esperto, matteo Serrotti, non più giovanissimo, visto è nato nel 1986 ma ha buone doti oltre ad esperienza.

Ha giocato in C con Prato e Tuttocuoio, in D anche col Perugia e la passata stagione fra Correggese e Scandicci. Ci saranno altri rinforzi, così come alcune partenze, anche dei nuovi arrivati. In sostanza la rosa è ancora da definire e non a caso, il direttore generale Pieroni ha fatto capire che l’organico completo ci sarà solo dopo Ferragosto, quando sarà vicino l’inizio del campionato. Intanto Cellini, che il 5 maggio scorso segnò il gol salvezza dell’Arezzo a Carrara, è passato alla Pistoiese dove ritroverà il difensore maltese Muscat. Il contratto di Cellini con il club amaranto era scaduto lo scorso 30 giugno