Arezzo, 17 aprile 2018 - E stasera di nuovo in campo contro il Monza, alle 16.30.  Un appuntamento che per l’Arezzo arriva ad appena tre giorni dal successo nel derby con il Siena. Il Monza però viene da un turno di riposo. Il Cavallino è al centro di un tour de force che culminerà sabato con la sfida contro in Prato a Pontedera.

Guai però a pensare ad un maxi turn over in casa Arezzo. Allungare la serie utile questo pomeriggio andando a fare risultato sull’ostico sintetico del Mannucci potrebbe avvicinare la salvezza diretta anche con la penalizzazione in arrivo. Impossibile che questo pensiero non stuzzichi Massimo Pavanel. Certo alcuni avvicendamenti ci saranno.

Non è da escludere ad esempio l’impiego di Ferrario anche a partita in corso. Quello di Mazzarani oppure quello di Criscuolo. Riguardo al giovane arrivato dalla Sampdoria in estate Pavanel aveva detto pochi giorni che «presto sarebbe arrivato il suo momento«.  Resterà a riposo Cellini mentre Moscardelli assisterà dalla tribuna scontando l’ultima delle due giornate di squalifica.

Il Monza arriva al Comunale carico e deciso a confermarsi come una delle migliori squadre del girone. Non a caso ha vinto nettamente a Siena e Livorno e ha la difesa più solida del girone. Una bella sorpresa la squadra di mister Zaffaroni che oggi si affiderà in attacco all’ex amaranto Ettore Mendicino. Per il resto confermato il consueto 4-4-2. Calcio d’inizio alle ore16,30. Arbitro dell’incontro sarà Luigi Carella di Bari coadiuvato da Rodolfo Zambelli di Finale Emilia e Vittorio Pappalardo della sezione di Parma. All’andata gli amaranto espugnarono il BRianteo con un clamoroso 0-3 ma sullo 0-1 il Monza fallì un calcio di rigore.

Così in campo, stadio Comunale ore 14,30. AREZZO (3-5-2): Perisan; Muscat, Varga, Semprini; Talarico (Luciani), Lulli, Yebli (Criscuolo), Foglia,Mazzarani (Benucci); Cutolo, Di Nardo (Regolanti). Allenatore: Pavanel. MONZA (4-4-2): Liverani; Adorni, Caverzasi, Riva, Tentardini; Giudici, Guidetti, Palesi, D’Errico; Cogliati, Mendicino. Allenatore: Zaffaroni. Arbitro: Carella di Bari.

Fausto Sarrini