Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Bruschi Galli opaca: soffre ma vince ancora

Le ragazze di Matassini la spuntano contro il Cus Cagliari 49-46 in una delle partite più brutte dell’anno. Mercoledì gara-2 in Sardegna

giorgio grassi
Sport

di Giorgio Grassi

Le stellate della Bruschi Galli si aggiudicano il primo round dei playoff di A2 femminile, battendo il Cagliari di tre lunghezze: 49-46. Mercoledì prossimo la seconda partita in terra sarda, con palla a due alle ore 19. Se sarà necessaria la ‘bella’, si giocherà sabato 7, con orario da stabilire, al Palagalli. Una sfida dove i punti, specie nel primo quarto sono stati più da minibasket (9-6) che da serie A. Grandi la tensione, l’ansia e la paura di perdere hanno inciso. Tanto far dire al coach Alberto Matassini: "L’ansia e la tensione hanno hanno condizionate la sfida, che è stata la più brutta di questa stagione. Durante gli allenamenti non avevo visto questo statpo di cose: le ragazze mi ìerano sembrate molto serene e tranquille. Nello sport capitano anche di queste situazioni psicologiche.Vittime di una pressione, e non ci siamo riprese al meglio. Un condizionamento che ha giocato un brutto stato psichico nella mente ragazze, che le ha sconvolte. Ci riprenderemo mercoledì, almeno lo spero, dopo aver effettuata una disamina su questa bruttissima partita"

Qualche azione. Il secondo tempino è risalito nel gioco e risultato. La Bruschi Galli si è in parte ripresa ed è salita a 15-9, e resterà sempre avanti per tutto il match, e per grande parte con un vantaggio sempre in doppia cifra. Nel finale ha sofferto un po’ il pressing ed il ritorno del Cus Cagliari, guidato da una scatenata ex play Giulia Cecili, che ha messo a segno due importanti ‘bombe’ che hanno fatto sperare il Cus.Ma la reazione delle stellate è stata solerte, rabbiosa, e la vittoria c’è stata e meritata, grazie anche alla capitano Emilia Bove (20 punti) in grande spolvero, che ha siglato importanti ‘bombe’ facendo salire il parziale a 2312 e con un missile della Antonia Peresson, che ha portato il vantaggio a più 17, sul 40-23. Poi il ritorno e recupero delle sarde con la Gagliano, Caldaro, le migliori con la Cecili. Il risultato finale è arrivato ad un minuto dalla fine, appunto sul 49-46, minuti finali in cui la Bruschi ha retto bene e vinto con merito.

Dettaglio tecnico

Bruschi Galli: Vespignani 5 , Ramò 0 , Bove 20 ,Peresson 10 , Cvijanovic 0 (quintetto base); panchina: Olajide 5 , Gatti 0 , Milani 7 , Sontsa n.e. , Tibè n.e. , Lazzaro 2 . Coach: Alberto Matassini.

Cus Cagliari: Puggioni 6 , Caldaro 13 , Prosperi 3 , Ljubenovic 3 , Cecili 6 (quintetto base); panchina: Saias 0 , Striulli 4 , Madeddu 0 , Gagliano 11 ,Piludu 0 . Coach Federico Xaxa

Arbitri: Silvia Zanetti di Padova e Sara Spina di Milano

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?