Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Allenatori nuovi e giovani: ecco gli staff tecnici dell’Arezzo Rugby

La società ha potenziato il gruppo di tecnici per rispondere alla crescita numerica delle varie squadre

Ultimo aggiornamento il 5 settembre 2018 alle 10:00
rugby

Arezzo, 5 settembre 2018 - Nuovi allenatori e fiducia ai ragazzi del settore giovanile. L’Arezzo Rugby si presenta nella nuova stagione sportiva con un deciso potenziamento del proprio staff tecnico con il doppio obiettivo di consolidarsi come un punto di riferimento per l’insegnamento di questo sport e, soprattutto, di rispondere all’aumento dei numeri dei suoi atleti in tutte le categorie dall’Under6 all’Under18. Una delle scommesse della società è di far crescere una nuova generazione di tecnici che, emersi dal vivaio, avranno la possibilità di fare esperienza nella gestione delle varie squadre che scenderanno in campo all’impianto di via dell’Acropoli. L’esempio di questa linea verde è rappresentato da Thomas Massini, un ragazzo del 2001 la cui pratica agonistica è stata frenata da una serie di infortuni e che da un anno ha iniziato a formarsi come istruttore, meritando la fiducia dell’Arezzo Rugby e la responsabilità della squadra Under12. Nel settore del mini-rugby, coordinato e diretto da Francesco De Astis, sarà impegnato anche il giovane Gian Marco De Corso che giocherà nell’Under18 e intanto collaborerà nella gestione dei vari gruppi.

Le maggiori novità riguardano l’Under14 che è rientrata per la prima volta nel progetto sportivo dei Centauri che, per il terzo anno consecutivo, prevede la sinergia tra Arezzo Rugby, Città di Castello Rugby e Clanis Cortona Rugby. Le tre società hanno unito tecnici, atleti, risorse e strutture per garantire un confronto di più alto livello, per migliorare i risultati e per sviluppare il movimento rugbistico locale, scendendo in campo con formazioni comuni in Under18 e Under16. Da questa stagione il progetto dei Centauri è stato ampliato anche all’Under14 dove verrà allestita un’unica squadra che sarà allenata dal neo-innesto di Marcello Panarese, tecnico di provata esperienza con un passato tra Vasari Arezzo e Molon Labè della Valdichiana che ha ora scelto di porre le proprie competenze al servizio dell’Arezzo Rugby. Due conferme sono invece arrivate per l’Under18 che sarà ancora guidata dall’aretino Dario Senesi con l’obiettivo di migliorare l’ottimo quarto posto ottenuto nell’ultimo campionato regionale tosco-umbro e per l’Under16 che, reduce da un ottavo posto, continuerà il proprio percorso con Igor Polvani del Clanis Cortona. Un’ultima novità è rappresentata dall’innesto di Dario Grillo che, dopo una lunga carriera in campo a Messina in cui ha maturato un bel bagaglio tecnico, si è trasferito ad Arezzo e intraprenderà la carriera da allenatore, iniziando a collaborare nella gestione delle categorie più importanti. Un ulteriore contributo arriverà infine dalla presenza del preparatore atletico Gabriele Rossi che vanta un passato nella franchigia del Benetton Rugby Treviso. «Abbiamo allestito uno staff tecnico completo - commenta il vicepresidente Simone Colangelo, - in grado di permettere la crescita tecnica e caratteriale di ogni giovane rugbista, creando gruppi coesi e insegnando i valori del rugby, senza comunque dimenticare la parte ludica».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.