Arezzo, 29 agosto 2018 - Una soluzione di portata storica per rendere fruibile anche in parte la fortezza medicea di Sansepolcro. C’era stato un tentativo quasi venti anni fa, quando per qualche domenica vennero organizzate delle visite guidate, ma poi nulla. Il consigliere comunale Tonino Giunti di Forza Italia ha proposto di allestire un percorso interno con guide, aperto ai turisti, che va dalla scalinata di via Niccolò Aggiunti (peraltro di proprietà comunale, anche se attualmente transennata in un pezzo) fino alla ex statale Tiberina 3 bis, per realizzare la quale - oltre 60 anni fa – venne sacrificato un lato del fossato. “Sarebbe un modo per far vedere meglio la fortezza dall’esterno, per creare una opportunità in più ai turisti e per tenere a posto quella zona – commenta Giunti – e anche l’amministrazione è d’accordo con me, dal momento che due anni fa ha approvato il mio emendamento alle linee programmatiche. Si tratta ora di ricucire un rapporto costruttivo con la famiglia Tosi, proprietaria della fortezza, ma ancora non ho ricevuto risposte in merito. Le attendo per settembre, alla prossima seduta consiliare”. A quanto risulta, il sindaco avrebbe già avviato le trattative con la famiglia Tosi e la situazione sembra evolvere in chiave positiva.