Elezioni
Elezioni

Arezzo, 27 maggio 2019 - La roccaforte rossa non c'è più, tinta ormai di verde leghista. Il partito di Salvini è il primo in tutta la provincia, dal Casentino alla Valdichiana e alla Valtiberina. Resiste solo il Valdarno, dove il Pd si conferma il partito più forte, con un recupero sulle ultime politiche che è uniforme in tutto il territorio. La Lega fagocita il resto del centrodestra, in particolare Forza Italia, mentre Fratelli d'Italia tiene e va anche avanti. Un netto spostamento a destra dell'intero asse politico aretino, nel quale pesano poco i 5 Stelle, che crollano al 12 per cento e cedono massicciamente voti in direzione leghista, il nuovo volto della protesta contro i partiti tradizionali.

Difficile fare una proiezione sulle Comunali che saranno scrutinate oggi: le dinamiche locali sono completamente diverse e possono cambiare, anche di molto, un voto espresso secondo linee di tendenza politica nazionale. Qualche dato si può comunque dare. A San Giovanni, uno dei due Comuni oltre i 15 mila abitanti nei quali c'è lo scenario del ballottaggio, il Pd si arrampica al 40 per cento, più della somma di Lega (25 per cento), Forza Italia (5) e Fratelli d'Italia (3) messi insieme. A Cortona invece, l'altra città con l'incognita ballottaggio, la Lega sfonda al 37 (il Pd è al 32) e la somma del centrodestra vale più della maggioranza assoluta.

A Castiglion Fiorentino, uno dei comuni più grossi fra quelli in cui si vota a turno unico, la Lega è al 41 per cento, il Pd al 22. Sembra un indizio di conferma per il sindaco uscente Mario Agnelli. A Foiano, ex comune rosso per eccellenza, la Lega è al 36, il Pd al 30. Un voto comunale sul filo, dunque. Nel caso di Bibbiena la Lega è al 34 e il Pd al 30. Un'altra situazione apparentemente incertissima. Come nella vicina Poppi: Lega al 34 e Pd al 30. Un po' ovunque i 5 stelle stentano ad andare oltre la doppia cifra.

Quanto al Valdarno, a Cavriglia i democratici sono quasi al 40 e il centrodestra sotto: un indizio di conferma per la maggiorana uscente di centrosinistra. A Terranuova è testa a testa: Pd al 32 e Lega al 31. La conferma del sindaco Sergio Chienni è sul filo. A Bucine il Pd primo partito con il 35 e Lega al 31. Un'altra battaglia tutta da combattere.In Valtiberina, la Lega sale oltre il 40 per cento sia a Sansepolcro che a Pieve, dove si vota per il sindaco e il centrodestra civico legato al sindaco uscente ma non ricandidabile Albano Bragagni pare favorito.