Arezzo, 30 agosto 2018 - Il turismo come elemento qualificante del mandato biennale appena iniziato. Alessandro Polcri, 35enne sindaco di Anghiari, è dunque da mercoledì sera anche il nuovo presidente dell’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana, in base a una particolare turnazione messa per iscritto che, dopo il primo cittadino del Comune più popolato e di quello con meno abitanti (ossia Alberto Santucci di Badia Tedalda), prevede il secondo con più residenti; in questo caso, appunto, Anghiari. È prevista comunque una votazione con tanto di maggioranza qualificata e la volontà dell’assemblea è stata di fatto unanime: Polcri si è astenuto e gli altri 15 presenti hanno tutti espresso la preferenza per lui. “Siamo un ente di secondo livello che beneficia di trasferimenti, rispetto alla vecchia Comunità Montana che invece aveva risorse proprie – sono queste le prime parole del neo-presidente – per cui la nostra gestione deve avere una impostazione diversa, con la compartecipazione delle singole municipalità e nel segno della progettualità. Il turismo è al centro del mio programma: a livello di promozione, però, la mentalità campanilistica ha finora avuto sempre il sopravvento, al contrario di quanto avvenuto in Valdichiana. Chiederò allora ai miei colleghi sindaci di “spogliarsi” di questa visione e di mettere risorse aggiuntive nell’Unione per investire e valutare l’opportunità del partenariato con il settore privato”.