La copertina delle Buone Notizie
La copertina delle Buone Notizie

Arezzo, 25 gennaio 2020 - Nuovo anno, vecchi «vizi». Anche nel 2020 il nostro speciale delle «Buone Notizie» ha intenzione di strapparvi un sorriso con buone notizie. E se gennaio è il mese dei bilanci e dei propositi, anche noi vogliamo lanciare uno sguardo sul 2019 e ricordarlo con i suoi protagonisti.

Quelli di copertina sono gli attori «speciali» della Poti Picture, la prima casa di produzione sociale in Europa. Poi ci sono i protagonisti diversi della stagione, una vera e propria passerella di volti e di storie: la famiglia Spini, i genitori sono morti giù con l'aereo, i figli ne portano avanti la missione. Domenico Giani, l'ex uomo del Papa, decisivo nella realizzazione di un grande ospedale per i bambini denutriti. 

Patrizia Landini, la crocerossina nell’anima, dove c’è bisogno lei arriva. La Banca del Latte, gli operai che a oltre 80 anni intervengono ancora su motori e macchine agricole. E ancora, e ancora, e ancora: tutto da scoprire sfogliando oggi il nostro fascicolo.

E poi, tornando al 2020, ecco il baby giocatore maestro di fair play che si fa annullare un goal perché aveva commesso un fallo che nessuno aveva visto. Ma anche il piccolo di quattro mesi dimenticato per strada che ritrova la sua mamma.

E come dimenticare «Casa Pamela», il progetto che porta il nome di Pamela Mannino portato avanti dalla parrocchia del sacro Cuore? O la dinasty dei ristoratori, in piazza da 40 anni? Questo e molto altro, oggi, nello speciale. Gratuito insieme alla vostra copia de "La Nazione". Buona lettura.