GAIA PAPI
Cultura e spettacoli

Lo spettacolo di Nata debutta al teatro Mecenate

“Cosa saremo poi - una semplice storia di bullismo”, tratto dall’omonimo libro di Luigi Ballerini e Luisa Mattia

"Cosa saremo"

"Cosa saremo"

Arezzo, 19 ottobre 2023 – Debutta domenica 22 ottobre alle 17 il nuovo spettacolo di NATA Teatro “COSA SAREMO POI - Una semplice storia di bullismo”, tratto dall’omonimo libro di Luigi Ballerini e Luisa Mattia, all’interno dell’evento organizzato al Teatro Mecenate da Acli e Cif – Centro Italiano Femminile e patrocinato dal Comune di Arezzo.

Gli interpreti Cinzia Corazzesi e Mirco Sassoli, diretti dalla regista Alessandra Aricò, attraverso i linguaggi del teatro e la musica dal vivo di Lorenzo Bachini, ripercorreranno la storia di Lavinia, giovane adolescente che ha tentato il suicidio.

Perché? Falco, il più spavaldo tra i ragazzi della sua classe, lo sa bene: lui e alcuni altri, da mesi, hanno fatto di Lavinia l'oggetto di scherno e insulti sui social. Da qui inizia il racconto, Lavinia ricompone la memoria di ciò che è successo.

È un processo lungo e sofferto, nel quale affronta tutte le ragioni del suo gesto, le sue debolezze e le sue insicurezze. La disperazione che l'ha così pesantemente segnata è difficile da sconfiggere ma sarà la vita stessa ad alleviare le ferite, e l'aprirsi al mondo gli rivelerà la strada da percorrere ed il vero volto di coloro che l'hanno ferita.

Le scene sono di Andrea Vitali e le figure di Carolina Cifuentes - Chumbala Cachumbala. L’evento di domenica, che vuole essere un punto di incontro e riflessione tra diverse realtà del territorio sul tema del bullismo e del cyberbullismo, avrà inizio alle ore 17.00 e si aprirà con i saluti del presidente delle Acli Luigi Scatizzi e della presidente del Cif Francesca Brandini Dini.

A seguire, la testimonianza “Da vittima a simbolo della lotta contro il bullismo” a cura di Flavia Rizza, una ragazza che ha subito cyberbullismo e che oggi combatte contro questa forma di violenza. L’ingresso all’evento è gratuito, per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero dedicato 353 4171454.