Arezzo, 22 ottobre 2018 - È Cecilia Sarti Strada la vincitrice della 14esima edizione del premio nazionale “Cultura della Pace – Città di Sansepolcro”. Il comitato tecnico ha votato all’unanimità la 39enne figlia di Teresa Sarti e Gino Strada, il medico fondatore di Emergency e Cecilia – filantropa e scrittrice – è stata presidente dell’associazione umanitaria dal 2009 al 2017. La notizia dell’assegnazione è stata comunicata da Associazione Cultura della Pace e Comune di Sansepolcro e questa è la motivazione: “per le molteplici attività svolte, per la sua opera sociale all’interno di un’associazione, così come per il lavoro di informazione, controinformazione e testimonianza riguardo ai teatri di guerra e alle possibili soluzioni da adottare. Tutto ciò ha permesso e permette a molti di conoscere realtà complesse, di aprire orizzonti diversi e di creare spazi di impegno decisivi per il progresso della società”. Cecilia Sarti Strada sarà a Sansepolcro per ritirare il riconoscimento nella giornata di sabato 17 novembre e nella stessa occasione sarà conferito il Premio Nazionale “Nonviolenza” alla professoressa Anna Bravo, docente dell’Università di Torino per i suoi studi sulle donne, sull’impegno sociale da loro profuso, sulla resistenza armata e su quella nonviolenta, che hanno contribuito alla comprensione, progettazione, costruzione ed edificazione di una società solidale, nonviolenta e pacifica.