Il Liceo Scientifico vince la campagna delle iscrizioni
Il Liceo Scientifico vince la campagna delle iscrizioni

Arezzo, 8 novembre 2018 - Nessuno ci crede ma tutti la guardano: è la pagella annuale che la Fondazione Agnelli assegna alle scuole superiori. Attraverso il suo Eduscopio ha studiato da anni il modo di mettere in fila tutti gli istituti d’Italia. Un confronto a distanza, che nei confronti nazionali ha il sapore della curiosità ma zona per zona diventa una piccola guida alle iscrizioni. Criterio? Semplice: verificare i risultati dei diplomati all’università.

Hai preso la maturità al Petrarca? Bene, i voti negli esami universitari aiutano la tua vecchia scuola a crescere in classifica. Più parametri nuovi di zecca: uno è la percentuale di diplomati in regola. In pratica chi dalla prima alla quinta ha superato tutti gli ostacoli senza mai essere bocciato. Risultati? Il Liceo Redi vince ma vince sul filo di lana: e come ogni anno vince forse lì dove non si aspetta.

Stavolta nell’indirizzo delle scienze applicate: il suo valore, che per la Fondazione Agnelli si chiama Fga ed è un mix di tutti i suoi criteri, è un 78,6 proibito a tutti gli altri. Però se poi vai a vedere scopri che nell’indirizzo scientifico è solo quarto in provincia. E che nel Linguistico resta il migliore ma ha perso per strada qualche colpo.

Un anno fa volava oltre quota 80 ed era il migliore in Italia. Ora si ferma a 68,2 ed è stato superato perfino in Toscana: da Lucca, Viareggio e da due istituti di Pistoia. Ogni classifica ha un peso all’interno del suo indirizzo: un tempo le scuole ne avevano uno solo o poco più, oggi ognuna è un «self service» di scelte diverse, che a volte spaziano dal classico al professionale.

Nella graduatoria assoluta di sicuro crescono gli istituti di provincia. Al secondo posto c’è il Città di Piero di Sansepolcro, ancora una volta primo nella graduatoria dei licei scientifici e stavolta anche nei tecnici economici. Al terzo c’è il Varchi di Montevarchi, con un 75,8 che gli permette di primeggiare tra i licei classici, lasciandosi alle spalle la corazzata del Petrarca: che comunque resta sempre nella top ten della classifica e si toglie lo sfizio di superare l’indirizzo scientifico del Redi (73,2 a 73).

Le sorprese? Beh, tra gli scientifici ad esempio il Redi è superato anche dal Galilei di Poppi e dallo stesso Varchi. Il Colonna fa fatica nell’indirizzo sociale, battuto da Castiglion Fiorentino, però primeggia tra le scienze umane e insegue il Redi nel Linguistico, dove tra l’altro era stato pioniere. Nei tecnici economici il Città di Piero vince davanti al Severi di San Giovanni.

Nei tecnologici il Galilei vince largo davanti al Fossombroni: anche se i valori sono lontani da quelli dei licei, che all’Università ci vanno in massa e spesso con risultati migliori. Peggio va al Pier della Francesca: ancora una volta gli Artistici non figurano in classifica. Per questo ci credono poco: ma avrebbero una gran voglia di guardarla.