Sul posto anche il Pegaso
Sul posto anche il Pegaso

Arezzo, 21 luglio 2019 - E’ in gravi condizioni al Policlinico Le Scotte di Siena un ragazzo di 20 anni, residente a Figline Incisa. La sua moto si è scontrata con un furgone. L’incidente, che ha funestato questo sabato mattina di metà luglio, si è verificato ieri, attorno attorno alle 10 lungo la Regionale 69, al km 47,300, nei pressi di Poggio Bagnoli, nel comune di Laterina Pergine, a metà strada tra Arezzo e il Valdarno.

La dinamica dello scontro è al vaglio dei Carabinieri, giunti sul posto. Quel che è certo è che il mezzo a due ruote e un furgone sono entrati in collisione e le conseguenze sono state molto pesanti per il giovane centauro, che è finito rovinosamente a terra. In seguito all’impatto c’è stato anche un principio di incendio che ha interessato la moto. Una scena terribile.

La chiamata al 118 è stata immediata. Sul posto si sono portate due ambulanze e un’automedica. Nel frattempo si sono precipitati a Poggio Bagnoli anche i Carabinieri e i Vigili del Fuoco del comando di Arezzo. Il ventenne era entrato in arresto cardiaco e l’intervento dei sanitari gli ha consentito di riprendersi. Alle manovre di rianimazione è seguito anche un drenaggio a causa del trauma toracico.

Insomma, una situazione molto complicata che ha spinto gli uomini del 118, dopo un breve consulto, a chiamare il Pegaso, per il trasporto in un ospedale attrezzato. Il velivolo è arrivato poco dopo ed è atterrato in un campo circostante. Il giovane, che nel frattempo era stato intubato e stabilizzato, è stato quindi trasportato al Policlinico Le Scotte di Siena, dove è arrivato in codice rosso per trauma commotivo, trauma toracico e lesioni agli arti.

Anche il personale dei Vigili del Fuoco ha collaborato con il 118, alternandosi a fare il massaggio cardiaco. Saranno adesso i carabinieri a ricostruire l’esatta dinamica dello scontro. Un altro incidente, quindi, sulle strade valdarnesi ed è il secondo nel giro di pochi giorni. Giovedì scorso, infatti, a San Giovanni, una donna di 44 anni era stata investita in via Peruzzi, a due passi dal centro storico, da un’auto.

Per fortuna le sue condizioni sono in miglioramento. La paziente, che conla testa aveva sbattuto violentemente contro il parabrezza della macchina riportando un trauma cranico, è stata sottoposta il pomeriggio stesso ad una lunga operazione dai medici dell’ospedale fiorentino di Careggi. Adesso sta meglio anche se la degenza sarà lunga.