Arezzo, 11 settembre 2018 - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, nel corso di un mirato servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio, hanno proceduto all’arresto di due persone in flagranza di reato e la denuncia in stato di libertà di una terza, che aveva le funzioni di “palo”, perché autori di un furto avvenuto all’interno di un autolavaggio della città.

I ladri, di cittadinanza rumena e pregiudicati per reati specifici, sono stati sorpresi all’interno dell’esercizio da una pattuglia del Nucleo Radiomobile mentre erano intenti a prelevare i gettoni dalla macchina cambia-monete, con i quali provvedevano ad acquistare prodotti in vendita nei distributori automatici ed effettuare anche il lavaggio delle proprie autovetture.

Il furto avveniva mediante l’utilizzo di un’apparecchiatura di fabbricazione artigianale a impulsi elettromagnetici chiamata “EMP JAMMER”, con la quale i ladri, una volta inserita all’interno dell’erogatore di gettoni, ne potevano estrarre la quantità desiderata.