Carabinieri (Foto d'archivio)
Carabinieri (Foto d'archivio)

Arezzo, 29 settembre 2017 - Picchia la convivente e investe con l'auto una sua parente che provava a difenderla. Scatenato ma nel mirino dei carabinieri. I militari del radiomobile hanno denunciato in stato di libertà per “fuga a seguito di incidente con danni alle persone ed omissione di soccorso”, b. g. a., classe 1989, residente a Terranuova Bracciolini, gia’ gravato da precedenti di polizia per reati contro la persona e patrimonio.

Gli accertamenti hanno consentitodi verificare che, la notte precedente , al termine dell'ennesima lite familiare, il predetto , percuoteva, la convivente a. m. classe 1984, provocandole lesioni giudicate guaribili in  7 giorni dai sanitari dell'ospedale “San Donato” di Arezzo.

Successivamente , sceso in strada , si è messo  alla ricerca di una parente della convivente intervenuta in difesa della donna, investendola con la propria autovettura allontanandosi senza prestarle soccorso. La donna, s. m. classe 1971, è stata accompagnata al pronto soccorso della Gruccia e visitata: le sono state riscontrate lesioni guaribili in sei giorni. Lui è stato denunciato alla Procura.