Arezzo, 12 settembre 2018 - Ha preso il via lunedì scorso l’attività della nuova Tac 16 Slides all’ospedale Santa Margherita di Cortona. Come annunciato nei mesi scorsi, dopo un periodo necessario ad adeguare i locali e a formare il personale, lo strumento è ora operativo.

 

La TAC è caratterizzata da alta efficienza e bassi costi  di gestione, grazie anche al software di ultima generazione che consente sia l’acquisizione di esami a bassa dose, sia la gestione ed il monitoraggio dei dati di dose erogati al paziente.


"Grande soddisfazione per la partenza  della nuova TAC - spiega Rosa La Mantia, direttore dell’ospedale - Rappresenta un ulteriore potenziamento della capacità di risposta della struttura, sia per il Pronto Soccorso che per l'utenza proveniente dal territorio e si inserisce in un piano di sviluppo tecnologico dell'ospedale che comprende anche l'installazione di un mammografo, la chirurgia ortopedica robotica, che ha già al suo attivo 62 interventi, e l'imminente implementazione della chirurgia flebologica con tecnica laser holmio. L'ospedale della Fratta è così in grado di garantire la risposta alla popolazione di riferimento ma anche di contribuire alla rete ospedaliera, con particolare riferimento alle attività programmate, sia diagnostiche che chirurgiche".

 

“Abbiamo speso quasi 300 mila euro per l’acquisto della nuova Tac, un investimento importante che conferma la nostra attenzione per questa struttura – commenta Enrico Desideri, direttore generale della Asl Toscana sud est – L’ospedale Santa Margherita è strategico per l’Azienda e per la programmazione aziendale. Nessuno intende abbandonarlo o depotenziarlo, oggi lo dimostriamo una volta di più”.