Musica, teatro e scultura: parte la stagione di Circolo in Arte

Il Circolo Artistico di Arezzo, attivo da oltre un secolo, apre la stagione 2023-24 con un pomeriggio di musica, teatro e scultura. Si potrà ammirare il pavimento romano e partecipare a performance, giochi e concerti. Ingresso libero per tutti gli interessati.

Da oltre un secolo il Circolo Artistico svolge in Arezzo un’importante funzione sociale, artistica e ricreativa. Per decenni, nel periodo fra le due guerre mondiali, ha promosso eventi artistici ed è stato l’unico sodalizio ad organizzare concerti. Più che mai fedele alla sua “filosofia” oggi è più che mai proiettato ad offrire eventi artistici, presentazioni di libri e concerti, ospitando fra l’altro scuole di danza e di perfezionamento musicale. Il Circolo dispone di un salone delle feste per gli eventi, di un salone dedicato alle mostre di scultura e pittura, nonche del teatro con ingresso da via de’ Redi, noto come “Virginian”.

Domenica 15 si apre la stagione 2023-24 con un pomeriggio tra musica, teatro e scultura con la 2a edizione di Circolo in Arte. Verranno aperte tutte le sale storiche e si potrà ammirare al piano terra il pavimento romano recentemente scoperto e valorizzato. L’evento inizierà alle 16,30: lo scultore Sandro Ricci accoglierà i visitatori con il suo programma “Creare ad arte” e modellerà tutto il pomeriggio, insieme alle performance della Libera Accademia del Teatro e alla riapertura della Sala Biliardo con gioco all’Americana e all’Italiana. I visitatori saranno accolti a suon di ritmi jazzistici con il saxofonista Matteo Brandini accompagnato dai percussionisti Duccio Niccolini e Nico Berretti. A seguire, alle 17, nelle splendide sale affrescate si esibiranno gli allievi della Scuola Proxima e dei Corsi di Musica e Danza del Circolo, insieme a Carlo Grazzini esperto in strumenti medievali. Alle 17,30 musica lirica col soprano Gaia Matteini accompagnata al pianoforte da Greta Palazzini. Si esibiranno anche alunni delle scuole di musica e di danza che hanno sede al Circolo. “Il cartellone delle attività artistiche e culturali -spiega il Direttore Federico Calvelli- quest’anno è più ricco che mai con eventi di ogni genere fino a tutto il mese di maggio 2024”. L’ingresso domenica è libero per tutti gli interessati all’attività sociale del sodalizio.

Claudio Santori