Conferenza stampa bilancio iniziative di Natale 2017
Conferenza stampa bilancio iniziative di Natale 2017

Cortona, 11 gennaio 2018 - Nel mese di dicembre, a cavallo con il Natale 2108 arriverà a Cortona un’importante mostra culturale in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann). L’annuncio è stato dato direttamente dal Sindaco di Cortona Basanieri e dall’assessore Ricci a margine della conferenza conclusiva sul Natale a Cortona appena conclusosi.

Una mostra, che, nemmeno a dirlo, porta la firma dell’attuale direttore del Mann Paolo Giulierini, che ancora ricopre il ruolo anche di direttore del Maec cortonese. Un viaggio tra Cortona, la Roma Pompeiana e Ercolano. E’ questo il filo conduttore su cui si poggerà la mostra che dopo aver trascorso qualche mese nella città toscana si sposterà a Napoli. “Ancora una volta il nostro museo apre le porte a progetti di alto livello – ha commentato il primo cittadino Francesca Basanieri -  e questa è una ulteriore dimostrazione di quanto crediamo nella forza trainante della cultura a Cortona”.

Cultura che va a braccetto con il turismo e che muove esperienze come quelle appena conclusasi. Buona la prima. L’anno zero del “Natale a Cortona” ha dato i primi risultati sperati e adesso si guarda al futuro con grinta e voglia di crescere. 

E’ un bilancio positivo quello tracciato da comune e organizzatori al termine della lunga maratona nel cuore del centro storico della città etrusca con un cartellone di 50 eventi per un intero mese. Registe infaticabili le giovani professioniste Angela Bucaletti, Federica Billi e Kiki Gavidia coadiuvate da Andrea Bartolozzi che con la loro associazione culturale Lux hanno risposto alla chiamata dell’amministrazione comunale. Pur con budget limitati sono riuscite a coordinare un lavoro di squadra con le tante associazioni del territorio che hanno portato ognuno il proprio contributo. Tra gli appuntamenti più riusciti e partecipati il festival di artisti di strada Cortoburkers che si è svolto il 6 gennaio. “Senza dubbio questa esperienza ci stimola a fare di più e siamo già al lavoro per migliorare il format”, ha spiegato l’associazione Lux.

“Per noi era una sorta di anno zero - ha commentato il sindaco Francesca Basanieri - una scommessa che abbiamo fatto assieme a tanti soggetti, in primis all’associazione Lux che ha lavorato veramente bene. Un ringraziamento sincero va ai nostri partner come Banca Popolare di Cortona, Estra e Confcommercio”.

Numeri ufficiali di presenze non sono disponibili, ma le stime redatte dal centro studi turistici di Firenze hanno registrato sold out nel periodo di capodanno e buoni dati anche ad inizio anno. Soffre, invece, il periodo pre natalizio, ad esclusione del ponte dell’Immacolata.  I numeri dei musei cortonesi in questo periodo (8 dicembre- 7 gennaio) parlano di 2150 biglietti staccati al Maec e 1430 al Diocesano.

“Cortona ha fatto un grande passo in avanti”, ha commentato Carlo Umberto Salvicchi della Confcommercio. “Ha individuato una sua strada per le festività e siamo convinti che vada rafforzata”.

Archiviata questa edizione è già tempo di pensare al futuro. Il Comune di Cortona entro fine gennaio lancerà il bando pubblico per i contributi alle attività culturali ed eventi, che rimarrà attivo per circa un mese. Stando alle previsioni entro fine febbraio la città sarà in grado di lanciare il programma culturale dell’anno compreso ovviamente il Natale.