Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
10 mag 2022

Lacrime per mister "Greg": domani i funerali

Comunità incredula dopo l’improvviso decesso a 44 anni di Pagliucoli. Il ricordo dei club dove ha militato anche da calciatore

10 mag 2022
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio
Gregorio Pagliucoli coi suoi ragazzi che allenava con grande passione (. foto. Montevarchi Calcio

di Marco Corsi

MONTEVARCHI

Si terranno domani mattina alle 11 in Collegiata a Montevarchi i funerali di Gregorio Pagliucoli, il 44enne allenatore delle giovanili dell’Aquila morto nel sonno nella notte tra sabato e domenica. Una notizia che ha sconvolto la città, ma anche altre comunità che avevano avuto modo di conoscerlo e di apprezzarlo durante la sua carriera di calciatore. A differenza di quanto annunciato domenica, è stata sufficiente una semplice ricognizione cadaverica. Quindi niente autopsia. Così la salma, già ieri, è potuta rientrare in Valdarno dopo che era stata trasportata al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Pagliucoli è morto per un arresto cardiaco fulminante che non gli ha lasciato scampo. Le disperate manovre di soccorso da parte degli uomini del 118, all’interno della sua abitazione di Montevarchi, non sono purtroppo riusciti a riportarlo in vita. "Greg", come lo chiamavano gli amici, è esposto alle cappelle mortuarie dell’ospedale di Santa Maria alla Gruccia. Il Montevarchi Calcio ha annunciato che domani, giorno delle esequie, si fermeranno tutte le attività della società, compreso la chiusura della sede. Una notizia che ha sconvolto i tanti che lo conoscevano e lo apprezzavano. Pagliucoli era istruttore fitness alla Salus di Terranuova.

"Distrutti dal dolore ti salutiamo, consapevoli che sarai sempre con noi siamo una famiglia e sempre lo saremo", hanno detto i responsabili, i dipendenti e i collaboratori della struttura, che domani, in occasione dei funerali, rimarrà chiusa. Domenica scorsa, in occasione della gara di play off di Eccellenza tra Figline e Livorno, è stato osservato un minuto di raccoglimento in suo ricordo. Era infatti nato nella città di Marsilio Ficino e lì aveva mosso i primi passi da calciatore. Poi l’approdo alla Sansovino, in Eccellenza, dove ha vissuto i momenti più belli della sua carriera. Un salto fino ai professionisti con Maurizio Sarri in panchina con una ciliegina sulla torta: la vittoria della Coppa Italia di serie D, in una memorabile notte di primavera di quasi vent’anni fa. Domenica scorsa, in occasione della gara con l’MC Valdichiana, è stato affisso allo stadio delle Fonti uno striscione per omaggiare chi ha onorato quella maglia e chi ne è stato capitano. E poi l’Aquila Calcio, i suoi ragazzi. Dopo aver chiuso con il calcio giocato, aveva deciso di intraprendere la carriera di allenatore, facendo una cosa che amava profondamente. Insegnare ai giovani. Era così diventato un tecnico delle giovanili del club e quest’anno allenava gli Allievi professionisti. Saranno in tanti, domani, a salutarlo per l’ultima volta. 44 anni sono troppo pochi per non piangere. Troppo pochi per lasciare questa vita terrena.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?