La mia vita raccontata male. Claudio Bisio al Signorelli

Il Teatro Signorelli di Cortona ospita due serate con Claudio Bisio nello spettacolo "La mia vita raccontata male", che riflette sul modo in cui il tempo modifica gli eventi e idealizza il passato. Lo spettacolo esplora una sequenza eccentrica di racconti e situazioni che costruiscono una vita che si riflette in quella di tutti. I biglietti sono disponibili online o presso la biglietteria del teatro. Prossimo spettacolo: "Magnifica presenza" di Ferzan Ozpetek.

La mia vita raccontata male. Claudio Bisio al Signorelli

La mia vita raccontata male. Claudio Bisio al Signorelli

E’ doppio l’appuntamento con Claudio Bisio e con la stagione del Teatro Signorelli che dedica due serate, quella di domani lunedì 5 e di martedì 6 febbraio, allo spettacolo "La mia vita raccontata male".

A Cortona sarà di scena una riflessione su come il tempo modifica e trasfigura gli accadimenti, giocando spesso a idealizzare il passato, cancellando i brutti ricordi e magnificando quelli belli, reinventando così il reale nell’ordine magico del racconto.

La messa in scena si dipana in una eccentrica sequenza di racconti e situazioni che inesorabilmente e giocosamente costruiscono una vita che si specchia in quella di tutti.

"Perché quello che ho capito è che alla fine ognuno di noi è fatto di un equilibrio finissimo di tutte le cose, belle o brutte; e ho imparato che, come i bastoncini dello shanghai – se tirassi via la cosa che meno mi piace della vita, se ne verrebbe via per sempre anche quella che mi piace di più", scrive lo sceneggiatore Francesco Piccolo. Un po’ romanzo di formazione, un po’ biografia, La mia vita raccontata male ci segnala che se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo all’indietro la strada è ben segnalata da una scia di scelte, intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli, spesso tragicomici o paradossali. Attingendo dall’enorme e variegato patrimonio letterario di Francesco Piccolo, lo spettacolo si dipana in un’eccentrica sequenza di racconti e situazioni che inesorabilmente e bizzarramente costruiscono una vita che si specchia in quella di tutti. Dalla prima fidanzata alle gemelle Kessler, dai mondiali di calcio all’impegno politico, dall’educazione sentimentale alla famiglia o alla paternità, dall’Italia spensierata di ieri a quella sbalestrata di oggi. Lo spettacolo rientra, domani lunedì 5 febbraio nel turno giallo di abbonamenti, il giorno seguente martedì 6 febbraio invece rientra nel turno verde. I biglietti sono disponibili sono in vendita online all’indirizzo http://www.teatrosignorelli.it/biglietti.php, su TicketOne o fisicamente alla biglietteria del Teatro Signorelli ogni sabato dalle 9.30 alle 12.30 o dalle 20 alle 21.30 nelle date della stagione teatrale. Dopo l’appuntamento con Claudio Bisio in "La mia vita raccontata male", lo spettacolo successivo in programma al teatro Signorelli di Cortona sarà poi il doppio appuntamento con lo spettacolo per la regia di Ferzan Ozpetek "Magnifica presenza", in programma martedì 20 e mercoledì 21 febbraio.