galvanica formelli
galvanica formelli

Arezzo, 24 febbraio 2021 - Loro vanno controcorrente proprio nell'anno della pandemia mondiale: crescono e vogliono anche assumere. Già così sarebbe una notizia. Invece il punto è che non riescono a farlo perché le figure professionali richieste non si trovano. Stiamo parlando di una decina di operai altamente qualificati che sarebbero inglobati immediatamente in azienda se solo fossero disponibili. Anche i numerosi annunci di lavoro creati nelle ultime settimane sono andati a vuoto. E’ quello che succede a Galvanica Formelli, l’azienda aretina cresciuta del 64,69% in più e che ha visto aumentare di 34 il numero dei propri dipendenti, tanto da essere inserita tra le realtà imprenditoriali di Arezzo e provincia che sono recentemente rientrate nella classifica "Leader della crescita 2021" realizzata da Il Sole 24 Ore e Statista per aumento del fatturato e incremento della forza lavoro. Ma l’azienda aretina non vuole fermarsi qui, anzi nel mirino ha nuove assunzioni e nuovi ampliamenti. Più facile a dirsi che a farsi, visto che le figure professionali richieste non si trovano, nonostante annunci di lavoro su annunci. Ma quali sono nello specifico le abilità che mancano all’appello?

“Cerchiamo addetti ai bagni galvanici con esperienza nel settore moda e anche chimici con esperienza di bagni galvanici e analisi chimiche”, spiegano Alberto Formelli amministratore delegato di Galvanica Formelli e Marta Saletti compagna e responsabile degli accessori moda. Nata nel 1999 dall’esperienza pluriennale nel comparto orafo del suo fondatore Franco Formelli e del figlio Alberto, inizialmente l’azienda si è concentrata nel trattamento delle superfici preziose di articoli di oreficeria e argenteria. Solo nel 2014 Alberto ha deciso di aprirsi al settore degli accessori moda, per soddisfare le richieste di una più ampia clientela che ad oggi conta tra gli altri, alcuni dei più prestigiosi nomi della moda italiana e non solo.

“Il momento di svolta dell’azienda è arrivato nel 2014 quando Galvanica Formelli ha deciso di diversificare investendo sia sulla struttura, sia sull’impianto produttivo, acquistando un nuovo immobile con spazi adeguati e nuovi macchinari per lavorare al servizio del settore della moda. Siamo passati da 12 dipendenti ai 60 attuali, incrementando anche i clienti – continuano Alberto Formelli e Marta Saletti - Il prossimo passo sarà un nuovo impianto produttivo in ottica Industria 4.0 per migliorare ulteriormente la nostra linea di controllo e di gestione di una produzione più automatizzata e totalmente tracciata. Proprio per questo motivo adesso stiamo cercando personale altamente qualificato e con esperienza. Nello specifico addetti ai bagni galvanici e chimici, ma nessuno con queste precise caratteristiche ha mai risposto ai nostri numerosi annunci di lavoro”.

Così nell’anno della pandemia, quello che ha messo in ginocchio molti settori dell’economia mondiale, ci sono aziende aretine che vanno in direzione opposta. Come Galvanica Formelli che continua a far parlare di sé in positivo, per i risultati ottenuti in termini economici e di occupazione tra il 2016 ed il 2019 finendo nella classifica "Leader della crescita 2021" (insieme alla Hpm di Cavriglia, a Costruzioni aretine di Pergine Valdarno, alla Coobconsorzio di cooperative sociali e alla Gimet Brass), recentemente realizzata dal quotidiano economico Il Sole 24 Ore e Statista. E che adesso fa parlare di sé per la volontà di continuare a crescere e ad aumentare il numero dei propri dipendenti. Obiettivo apportare così innovazioni tecnologiche nell'ambito dei propri sistemi produttivi e migliorare le proprie performance.