Una volante della Polizia in una foto d'archivio
Una volante della Polizia in una foto d'archivio

Arezzo, 20 settembre 2017 - Un rappresentante orafo  è stato derubato ieri a Firenze di gioielli per un valore di oltre 60 mila euro. L'uomo, un 57enne aretino, stava tornato all'auto dopo aver fatto un giro delle gioiellerie del centro storico, quando intorno alle 19, in via di San Niccolò, è stato avvicinato da un uomo a bordo di uno scooter, che gli ha strappato la borsa che aveva a tracolla ed è fuggito. All'interno, monili in oro per un peso complessivo di circa 2 chilogrammi. Sull'episodio indaga la polizia.

Aveva cercato di non dare troppo nell’occhio, per portare preziosi da mostrare ai gioiellieri aveva usato una comune borsa a tracolla, di quelle usate dagli studenti. Un contenitore insolito per trasportare due chili di preziosi. Ma l’accortezza non è bastata.

Ha fatto appena in tempo a percepire una presenza sospetta alle spalle: un uomo a bordo di un motorino gli è scivolato accanto, afferrando e strappando l’anonima tracolla con fare consumato, da «esperto» del settore. Con ogni probabilità infatti aveva adocchiato il nostro gioielliere da tempo, e lo stava tenendo accuratamente d’occhio in attesa del momento giusto per colpire.