Giovanna Santorello
Giovanna Santorello

Arezzo, 25 aprile 2019 - Un fiume di affetto e di abbracci, grande commozione per l’arrivo ad Arezzo del corpo di Giovanna Santorelli, la ragazza vittima del terribile incidente stradale di sabato scorso a Cervia. Ieri la salma è stata esposta alla Misericordia di Arezzo e oggi alle 15 si terranno i funerali nella chiesa del Sacro Cuore in piazza Giotto.

Il fidanzato di Giovanna e i familiari della 29enne, saranno accompagnati in questa giornata di dolore dagli amici e dai parenti giunti ad Arezzo per dare l’ultimo saluto alla sfortunata giovane. Intanto, Edoardo Casadei, il 22enne conducente del suv che ha causato l’incidente ha ottenuto gli arresti domiciliari per l’accusa di omicidio stradale.

Casadei ha chiesto perdono ai familiari di Giovanna, il giovane dopo aver lavorato in un locale della riviera, era tornato a casa per poi uscire di nuovo e fare nottata in una discoteca. Il ragazzo, che di professione fa il barista, ha confessato di aver bevuto alcolici prima di mettersi alla guida e di aver fumato uno spinello qualche giorno prima. Sua la responsabilità di non aver rispettato lo stop, una distrazione ha causato un violento impatto laterale con la jeep dove viaggiavano Giovanna, il fidanzato e l’amica.

Niente da fare per la 29enne aretina, traumi seri per la 53enne che era accompagnata dalla coppia, se l’è cavata con qualche lesione il compagno di Giovanna che è stato subito dimesso, portandosi con sé tutto il dolore per aver assistito impotente alla morte della ragazza. I due si erano conosciuti alcuni anni fa e da cinque anni erano andati a vivere insieme ad Arezzo, lei aveva lasciato la casa della famiglia a Camucia per andare a stare con lui che di professione fa il giardiniere.

Amanti della natura e degli animali, avevano deciso di accompagnare l’amica ad adottare un cane, un Golden retriever, che li aspettava a Cervia. Sabato scorso la comitiva era partita presto per essere intorno alle 6 già nella cittadina adriatica, viaggiavano in direzione del mare quando la loro Suzuki Jimmy è stata travolta dalla Volkswagen Touran condotta dal barista romagnolo.

Oggi spetterà agli amici e ai familiari di Giovanna farsi carico e coraggio per dare l’ultimo saluto ad una ragazza che se n’è andata troppo presto con i suoi pensieri e con i suoi sogni.