Giostra del Saracino
Giostra del Saracino

Arezzo, 13 maggio 2015 - Selezionati i bozzetti per le lance d’oro 2015. Il concorso di idee per la realizzazione dell’impugnatura del trofeo delle prossime edizioni della Giostra del Saracino è arrivato alla fase conclusiva. Ieri la commissione ha giudicato le opere presentate dagli artisti all’Istituzione Giostra del Saracino. Per la lancia in premio in occasione della giostra del 20 giugno dedicata alla liberazione di Auschwitz, a vincere è stato il savonese Marcellino Ponzo.

Per l’edizione del 6 settembre premiata l’opera di Massimiliano Cecconi tra i bozzetti ispirati alla vita di Giovanni Severi di cui ricorre il primo centenario della morte. Le opere, 29 per giugno e 13 per settembre, sono state esaminate attentamente dalla giuria. Come di consueto a giudicare i bozzetti del concorso di idee per la realizzazione delle lance d’oro, oltre al presidente dell’istituzione Angiolo Agnolucci, sono stati Luca Berti consulente storico della rievocazione, Francesco Conti, maestro intagliatore delle lance d’oro e, in rappresentanza dei quartieri della Giostra, Federico Biagiotti per Porta Crucifera, Alessandro Dragoni per Porta del Foro, Maria Chiara Gamurrini per Porta Sant’Andrea e Zanobi Bigazzi per Porta Santo Spirito.

​ Adesso i bozzetti saranno consegnati all’intagliatore Francesco Conti che provvederà a scolpire gli ambiti trofei, premio per il quartiere vincitore. Tra le opere pervenute la giuria ha provveduto a segnalare per la particolare creatività, per la Giostra di giugno, quelle di Simone Succhielli, Massimiliano Papa, Tonia Maria D’Agrosa, Roberto Felici, Roberto Brunetti. Per la Giostra di settembre quelle di Francesca Droandi e Roberto Felici.