Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Giostra, la novità Montini e l’ipotesi Rossi

Il biancoverde al debutto si misura stasera al Saracino di Peneto. Il giallocremisi gioca le sue chance da titolare: la scelta a giorni

federico d’ascoli
Cronaca

di Federico D’Ascoli

Hanno vinto insieme la prova generale e potrebbero anche trovarsi contro nella Giostra del 18 giugno. Saverio Montini e Francesco Rossi sono due ragazzi cresciuti a Sant’Andrea. Oggi rappresentano le uniche variabili della prossima notturna.

Il giovane Save prenderà il posto di Enrico Vedovini, Tallurino se la gioca a Porta del Foro.

Stasera a Peneto, dove i due si sono allenati insieme, c’è aria di festa. Dopo l’aperitivo e la cena con le tagliatelle e l’arrosto, scatta l’ora del Saracino sulla lizza di casa. Alle 21 parte la mini sfilata dei giovani biancoverdi, con l’ingresso dei tamburini guidati dal maestro Emanuele Nocentini. Alle 21.15 inizia invece la simulazione di Giostra aperta a tutti. Di fronte al nuovo capitano Andrea Gavagni e all’allenatore Manuele Formelli ci sarà un Montini vicino al debutto che conta. Oltre a Saverio affronteranno la lizza l’altro titolare Tommaso Marmorini e le riserve Matteo Bruni, Leonardo Tavanti ed Elia Verni.

Sarà la prima volta, dopo tanti anni, senza Enrico Vedovini in partenza dal Pozzo ricostruito di Peneto. Chissà se un giorno, in un’altra veste, Ucillino potrà volare ancora in biancoverde.

La Chimera, nel frattempo, riflette sull’accoppiata da spedire in lizza. Con il capitano Lorenzo Casini e l’allenatore Enrico Giusti al debutto, i giochi si sono riaperti in vista della notturna. Al campo d’allenamento di Petrognano rinnovato e in attesa del via libera per i box, martedì è andata in scena una simulazione di Giostra con illuminazione e fotocellule.

Serviranno giorni e altre prove per sapere se Rossi si giocherà una chance con i due titolari Gabriele Innocenti e Davide Parsi.

Per la prova generale l’eventuale alternativa a Tallurino, a fianco di Roberto Gabelli, doveva essere Niccolò Scarpini. Un recente infortunio alla spalla lo mette però fuori gioco. Edoardo Falchetti, Samuele Oroni, Elia Parsi e Matteo Vitellozzi le nuove leve giallocremisi.

A Porta Crucifera la vittoria con la lancia d’oro ha riportato entusiasmo ma non ha cancellato i dubbi. Coppia che vince non si cambia, almeno per ora: chi corre a Colcitrone si è sempre sotto stretta osservazione. Adalberto Rauco e Lorenzo Vanneschi godono della fiducia del capitano Alberto Branchi e del rettore Andrea Fazzuoli.

La notturna sarà comunque un banco di prova decisivo. Il rientrante Andrea Bennati e il giovane Niccolò Paffetti sono le prime alternative. Solo movimenti imprevedibili di Giostramercato potrebbero cambiare scenario.

Se tre quartieri sono in cerca di equilibri, c’è la Colombina che plana sul velluto. Santo Spirito, con la conferma del rettore Ezio Gori e del capitano Marco Geppetti, arriva da un 10 perfetto: sconfitti solo da una lancia rotta. Una qualità tecnica che è il carburante dalle tante vittorie. In più l’addio di Vedovini toglie alla Giostra l’unico cavaliere sugli stessi livelli di Elia Cicerchia e Gianmaria Scortecci.

I Ragazzi sono sempre Terribili.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?