LUCA AMODIO
Cronaca

Elezioni e il caos delle coalizioni. Gallorini punta su una lista civica : "Ma se entra Brandi potrei uscire"

L’ex candidato a sindaco alle comunali del 2019 abbraccia le idee e i progetti aldilà delle tessere dei partiti

Elezioni e il caos delle coalizioni. Gallorini punta su una lista civica : "Ma se entra Brandi potrei uscire"

Elezioni e il caos delle coalizioni. Gallorini punta su una lista civica : "Ma se entra Brandi potrei uscire"

"Andare uniti con una lista civica è l’unica soluzione. Brandi? Con lui sarebbe un altro tipo di progetto". A dirlo - a titolo personale, premette - è Rossano Gallorini, ex candidato a sindaco alle comunali del 2019 in cui la sua lista, di cui ora è capogruppo in consiglio comunale nel parlamentino di Palazzo San Michele, sfiorò il 15% dei consensi. Nel secondo lustro della Giunta Agnelli è da Città al Centro che sono arrivate le picconate - politiche, si capisce - più frequenti e dure nei confronti degli amministratori, rei a loro avviso di una politica alla panem et circenses. In vista dell’appuntamento elettorale del giugno 2024 gli animi politici sono entrati in fibrillazione: a sinistra, Paolo Brandi, ha rivelato la sua disponibilità a scendere in campo, "io faccio come Ibra, sto in tribuna ma se c’è bisogno sono pronto a scendere nell’arena". A destra, cioè dentro Libera Castiglioni, intanto si temporeggia: accantonata l’ipotesi primarie, la lista che ha portato alle elezioni di Agnelli, aveva detto che avrebbe tirato fuori il nome del prossimo candidato sindaco entro fine anno. C’è però l’ipotesi "terzo mandato" di cui si discute in parlamento, anche per i sindaci sopra i 5mila abitanti, che sta rallentando l’iter decisionale dentro Libera, visto che la nuova legge potrebbe aprire una possibilità per un Agnelli Ter che tuttavia non implica per forze la disponibilità dell’oggi sindaco. Ma tornando a sinistra: già da marzo scorso qualcosa si muove tra liste, partiti e società civili. Gallorini ha le idee chiare che esprime con pacatezza ma determinazione, "fare una lista unitaria è l’unica possibilità per giocare la prossima partita alle elezioni amministrative - ci dice - l’opzione da percorrere per le prossime elezioni è una lista civica, che unisca anche chi ha idee diverse di Castiglioni". Una "nuova casa" insomma, "aperta a tutti, anche a chi ha tessere di partito - prosegue Gallorini ma mettendo in chiaro - stando fuori da ogni logica di spartizione di poltrone o subalternità a partiti".

Poi rimarca, "io, e parlo a titolo personale, solo a questa ipotesi sono disposto a impegnarmi: sia come candidato a sindaco che ultimo della lista". E Brandi, in tutto ciò? "Un personaggio del suo peso e con il suo passato può indirizzare verso un altro progetto nel quale dovrò valutare se riconoscermi", dice Gallorini, sempre pacato, senza polemizzare anche se in controluce si legge qualche dubbio sull’impegno dell l’ex sindaco di Castiglioni.