Inaugurazione targa
Inaugurazione targa

Arezzo, 14 gennaio 2019 - Inaugurata via Oriana Fallaci (1929-2006 scrittrice). La nuova intitolazione ha riguardato quello che era fino alla scorsa settimana un tratto di via Trasimeno, da viale Mecenate al sottopasso ferroviario ciclabile. A svelare la targa è stato il sindaco Alessandro Ghinelli che ha così concluso in maniera ufficiale un iter iniziato con l’atto di indirizzo presentato dal consigliere comunale Tiziana Casi e approvato dall’assemblea il 21 gennaio 2016 e proseguito con la delibera di Giunta 334 del 14 giugno dello scorso anno. Presenti il senatore e assessore Tiziana Nisini, il senatore Riccardo Nencini, i consiglieri Tiziana Casi, Marco Casucci e Egiziano Andreani. “Una grande scrittrice e giornalista, una donna libera e coraggiosa alla quale, per quello che ha espresso in termini di chiarezza e coerenza politica, tutti dobbiamo qualcosa. Ancor di più le città della sua Toscana, e Arezzo è tra le prime in assoluto a farlo con questa intitolazione” ha detto il sindaco Ghinelli.

“Ho accolto molto volentieri l’invito del sindaco di Arezzo. Oriana Fallaci è stata un vero e proprio esempio di libertà, la sua lotta incessante per avere donne e uomini liberi, per un’Italia più matura e più civile, non è sempre stata compresa da tutti. La città ha fatto la cosa giusta” ha aggiunto il senatore Nencini. Dal punto di vista dei cittadini residenti, l’ufficio servizi demografici ha inviato puntuali lettere informative sull’avvenuta modifica toponomastica. Si tratta di 16 famiglie per un totale di 51 persone. A queste si aggiungono 9 studi tecnici e 2 esercizi commerciali. Durante questa settimana, a tutti giungerà la comunicazione di conclusione del procedimento e il nuovo certificato di residenza dal quale risulta il cambio di indirizzo con decorrenza 14 gennaio.

I cittadini non dovranno provvedere all’aggiornamento dell’indirizzo sulla patente di guida e sulle carte di circolazione ma dovranno dichiarare il nuovo indirizzo alla prima occasione di rinnovo o di rifacimento di questi documenti mostrando l’allegato certificato di residenza. Sempre quest’ultimo certificato servirà a effettuare le dovute variazioni nei registri aziendali e professionali. Per quanto riguarda invece carte di identità e passaporto, i tradizionali documenti personali validi anche per l’espatrio, non dovranno essere cambiati in quanto conservano validità fino alla loro scadenza naturale. Per eventuali informazioni, l’ufficio competente è al primo piano dello Sportello Unico e la mail è anagrafe@comune.arezzo.it