La scientifica al lavoro in via Tagliamento
La scientifica al lavoro in via Tagliamento

Arezzo, 29 giugno 2020 - Non era in servizio, era fuori per ferie o per un permesso. Però si è presentato in ufficio, in apparenza per fare un saluto ai colleghi di lavoro. E invece ha estratto un coltello e ha colpito.

E' il dramma vissuto stamani in via Tagliamento, nella sede della manutenzione. Vittima un geometra di 47 anni, uno dei responsabili del servizio: colpito a freddo, senza neanche avere il tempo di capire perché.

Un colpo, da quanto filtra per ora, affondato tra il collo e il torace e che sarebbe arrivato a pochi millimetri dall'aorta. Per fortuna senza reciderla.

Intorno altri dipendenti, arrivati di corsa dalle stanze accanto per rendersi conto di quanto stava succedendo.

L'accoltellatore si chiama Giovanni Polucci Sabbioni, e dopo aver colpito è scappato, lasciando in terra il coltello. E' partita la caccia per ritrovarlo: dopo circa un'ora e mezzo si è costituito presentandosi dai carabinieri. Rischia l'accusa di tentato omicidio.

Ma ancora prima era partito l'allarme al 118: il ferito si chiama Mario Mastrantone è in condizioni stabili ed è stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Arezzo. E' lo stesso assessore ai lavori pubblici Gianfrancesco Gamurrini a confermre sul suo profilo Facebook che il geometra "sta bene, è sconvolto ma non in pericolo". E in effetti era sempre rimasto cosciente, tanto da scambiare qualche parola con chi era era sul posto

E' intervenuta la polizia municipale. Non si conoscono al momento i motivi che abbiano scatenato la violenza cieca: vecchie questioni lavorative, ruggini, la semplice follia?