Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
3 mag 2022

"Correte, lei è svenuta" Movida: giallo sul malore

Si conoscono, bevono, poi lui tenta un approccio: lei lo respinge e crolla. Ma è lui a chiamare il 118 e la ragazza non lo denuncia: indagini dei carabinieri

3 mag 2022
gaia papi
Cronaca

di Gaia Papi

Una nottata in giro per i locali del centro, poi una passeggiata, il tentativo di un approccio di un ragazzo nei confronti di una giovane, e il suo malore. La serata di due universitari finisce a bordo di un’ambulanza, direzione ospedale. C’è il sospetto che dietro al malore, quello che ha colpito la giovane, ci possa essere, oltre ad un eccessivo uso di alcol, un approccio andato oltre al consentito. Nessuna denuncia ma il racconto di lei al vaglio dei carabinieri, insieme alle immagini delle telecamere del centro per capire se quella di due sere fa è stata una notte di baldoria tra giovani o sia stato commesso un reato. Protagonisti due ragazzi, sia lui che lei poco più che ventenni, universitari, entrambi del Nord Europa. Una serata come tante altre. I due iscritti all’Università d’Arezzo non si conoscono, ma entrambi hanno deciso di trascorrere la serata fuori. Probabilmente per concludere la giornata di festa.

Si incontrano in un locale e cominciano a chiacchierare. Sono entrambi stranieri, in una città che li sta ospitando come studenti. Ne hanno quindi di cose in comune: gli studi, l’essere in un altro paese, magari qualche amico dello stesso corso. Una parola tira l’altra, insomma, forse scatta un timido interesse. La ragazza e il ragazzo decidono di uscire e continuare a fare un giro per i locali del centro.

Tra una birra e una risata la serata va avanti. Passano le ore e i due decidono di continuare la loro conoscenza facendo una passeggiata per le vie di Arezzo. E’ a quel punto che il ragazzo tenta un approccio. Forse ha letto nella ragazza un qualche interesse. Prova a baciarla, poi ad abbracciarla. Ma lei sembra non apprezzare. Forse si spaventa, e nel tentativo di allontanarlo da sè, si sente male.

Complice anche qualche bicchiere di troppo. Il giovane prende in mano il telefono e chiama subito il 118. "Sono con una ragazza, ha avuto un malore" dice alla centrale operativa. Sul posto in pochi minuti arriva l’ambulanza, con lei anche due pattuglie dei carabinieri della radiomobile. La giovane si riprende, se pur in modo non preciso, un po’ confuso, comincia a raccontare agli uomini dell’Arma quanto accaduto.

Tenta una ricostruzione della serata insieme al ragazzo. Il locale, qualche birra in più, la passeggiata. Tutto quello che ha fatto, lo avrebbe fatto volontariamente, dice. Almeno fino a questo punto del racconto. Tant’è che non sporge alcuna denuncia. I sanitari dopo aver parlato con i militari la fanno salire sull’ambulanza e la portano al San Donato.

Lì, i medici iniziano i controlli, come accade in queste circostanze, non viene escluso niente. Ma non riscontrano segni di violenze. Al momento i carabinieri stanno visionando le immagini delle telecamere del centro che potrebbero aver registrato il passaggio dei due ragazzi, e potrebbero così aiutare a ricostruire quanto accaduto negli ultimi minuti insieme, potrebbero aiutare a capire cosa è avvenuto prima di quel malore e spiegarne, forse, anche il motivo. La giovane ieri mattina è stata dimessa dal San Donato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?