Polizia
Polizia

Arezzo, 28 novembre 2020 - Trovati gli autori del colpo messo a segno due settimane fa al ristorante Antica Fonte in via Porta Buia: e sarebbero gli stessi già arrestati per i colpi successivi in zona Saione.

La notte del 14 novembre il noto ristorante aretino fu svaligiato da due ladri che, dopo aver forzato una porta secondaria, penetrarono all’interno trafugando alcune bottiglie di vino pregiato, un televisore e il registratore di cassa contenente qualche centinaio di euro.

L’atto criminoso era ricompreso in una serie di episodi delittuosi della stessa tipologia che avevano visto incrementarsi il numero di tali reati e determinando quindi uno sforzo investigativo mirato da parte degli operatori della Squadra Mobile, attenti alla prevenzione e repressione del fenomeno a fronte della chiusura degli esercizi di ristorazione intervenuta all’indomani delle restrizioni imposte dal continuo evolversi della normativa anticovid.

In questo contesto, le attività di indagine della Squadra Mobile della Questura di Arezzo, a seguito del furto sopra descritto, svolta soprattutto attraverso la visione dei filmati dell’impianto di video-sorveglianza interna dell’esercizio e delle telecamere del Comune del vicino parcheggio “Cadorna”, hanno permesso di identificare e denunciare due cittadini marocchini, attualmente sottoposti a misure cautelari per altri analoghi illeciti penali commessi nel centro cittadino e rilevati sempre dalla polizia. Continuano gli accertamenti investigativi anche sugli altri furti commessi recentemente ai danni di ristoranti ed attività commerciali.