"CasermArcheologica". Dieci anni d’arte e mostre

CasermArcheologica di Sansepolcro celebra 10 anni di attività con 120 residenze e mostre, 6000 ingressi nel 2023 e un evento finale a dicembre. Artisti italiani ed internazionali hanno trovato qui la loro "casa" temporanea, dando vita a sperimentazioni tra arte e artigianato.

"CasermArcheologica". Dieci anni d’arte e mostre

"CasermArcheologica". Dieci anni d’arte e mostre

Prosegue il lungo calendario di appuntamenti che celebrano i dieci anni di CasermArcheologica, dieci anni in un cui l’ex caserma dei carabinieri di Sansepolcro ha visto le sue stanze, recuperate e lasciate in parte volutamente imperfette, diventare laboratorio artistico in perpetuo fermento. Centoventi tra residenze e mostre ospitate, cinquemila ingressi nel 2022 e già 6000 in questi primi mesi del 2023 con tante presenze di visitatori nel periodo estivo, grazie anche alle aperture nei fine settimana, e poi gli studenti che possono studiare nelle sale di CasermArcheologica e da settembre il doposcuola. Tanti pubblici e tanti cittadini ogni giorno frequentano CasermArcheologica per attività diverse, trovano spazio per attività e per incontrarsi a CasermArcheologica: giovani, artisti, il produttore musicale Andrea Barone che ha il suo studio musicale, altre associazioni che svolgono qui le proprie attività. Fino a dicembre sono ancora tante le mostre e gli eventi che animeranno questo luogo e che accompagneranno Caserma verso la conclusione di questo anno di festeggiamenti per i dieci anni di attività, che si chiuderà con un evento ancora da svelare.

Il progetto è nato 2013 a Palazzo Muglioni, uno dei più antichi edifici nel cuore del borgo. Negli anni ha coinvolto studenti, professionisti, imprenditori, istituzioni che lo hanno trasformato in un luogo in continuo mutamento, pervaso da un flusso di creatività. Diversi i nomi delpanorama artistico italiano e internazionale che in questi anni hanno trovato a Caserma la loro "casa" temporanea, dando vita a residenze, mostre e attività partecipative di altissimo profilo: da Olivier Grossetête, a Tina Helen, da Alessandra Baldoni a Virgilio Sieni, e tanti altri. Fino al 9 dicembre sarà possibile partecipare a Casermalab, sperimentazioni tra arte e artigianato, in mostra tre esiti di altrettante residenze che hanno visto lavorare insieme artisti e importanti realtà artigianali del territorio. Tra questi Ilaria Margutti con l’Azienda Busatti di Anghiari; tre sculture dello scultore e fotografo Francesco Capponi e del Mastro Santi del Sere di Anghiari; il corso aperto a tutti tenuti dalle famose merlettaie di Sansepolcro e dalla maestra ricamatrice Anna Capozzi. Tra le mostre in corso, quella sull’arte tipografica: fino al 26 novembre le opere dell’artista Max Fish in Messo al Muro _ Abbracciare le imperfezioni, manifesti realizzati a caratteri mobili. Il 16 dicembre inaugurerà Sconfinamenti, la mostra di Elio Mariucci e Fabio Mariacci, che racconta chi ogni giorno mette a rischio la propria vita per oltrepassare confini.