Il presidente Sergio Mattarella
Il presidente Sergio Mattarella

Arezzo, 17 novembre 2019 - Viene il capo dello stato, mica discorsi. E allora adeguate e conseguenti devono essere le misure di sicurezza per non sgarrare nemmeno di un centimetro in occasione della tre giorni dell’Anci al palaffari. Lo scrupolo è massimo. Due riunioni ci sono già state in prefettura, un’altra è fissata per il pomeriggio di domani. Sempre domani alle 10,30, si svolgerà nell’area un’ispezione del corpo di sicurezza del Quirinale, sia interna che esterna.

I padiglioni del centro affari saranno scandagliati metro per metro, altrettanto si farà all’esterno, studiando le eventuali problematiche e, se ci saranno da prendere, le necessarie contromisure. Non è tutto. Una seconda ispezione, alle 14,30, verrà effettuata dalla Polizia. E’ d’altra parte il questore, Salvatore Fabio Cilona, il responsabile dell’ordine pubblico, ed è meglio svolgere un controllo in più che uno in meno.

Rigido sarà dunque l’afflusso al palaffari, iniziando dalla totale chiusura del parcheggio antistante la Camera di Commercio e l’auditorium. Quell’area dovrà essere completamente sgombra, un cuscinetto di sicurezza che verrà presidiato per tutte le tre giornate con attenzione estrema.

Si potrà invece accedere, dietro autorizzazione, al parcheggio esterno alla struttura fino al campo scuola, ancora una volta riservato ad area di sosta così come avviene in occasione delle mostre orafe di primavera e di autunno. Intanto lo staff di Arezzo Fiere, guidato con la solita maestria dall’executive manager Adelaide Ruzzi, ha curato ogni dettaglio interno. Il palaffari mostrerà agli oltre mille ospiti giornalieri il suo volto migliore.

Per il presidente Sergio Mattarella è stato anche allestito un privé riservato, graficamente arredato con una gigantografia di piazza Grande. Ancora la piazza della Giostra è la protagonista del padiglione Chimera West, tappezzato con le splendide immagini del cuore antico della città. Uno spot in piena regola e di sicuro saranno molti gli ospiti che da lì prenderanno lo spunto per una visita alle bellezze del centro storico.

A questo proposito - ma nulla ancora è stato deciso - Atam potrebbe pensare a una bus navetta per trasportare gli ospiti dal parcheggio Baldaccio al palaffari e viceversa, in pratica un trasferimento a due passi dal centro che potrebbe essere apprezzato dai visitatori. Si parla infatti di grandi numeri per la tre giorni Anci, voluta con forza dal sindaco Alessandro Ghinelli.

Oltre al presidente Mattarella, al presidente della Camera Roberto Fico e ai sei ministri, saranno più di mille i sindaci che raggiungeranno Arezzo da ogni parte d’Italia, insieme ad altri personaggi di spessore del mondo della cultura, del giornalismo, dello sport. Siamo di fronte dunque all’ennesima dimostrazione di come possa essere importante, perquesta città cui la geografia ha donato una posizione baricentrica, il cosiddetto turismo congressuale.

Un afflusso che porta indotto e dunque denaro, che riempie gli alberghi (oltre settecento le camere prenotate pià altre decine nelle località prossime al capoluogo), dà ossigeno ai ristoranti, frutta affari agli esercizi commerciali.