Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Premiere, ecco i vincitori del contest sul bracciale

Domenica la cerimonia nella sede di Sugar in Corso Italia

featured image
premiere

Arezzo, 9 maggio 2022 - Tempo di premiazioni a Oroarezzo 2022, la manifestazione di Italian Exhibition Group dedicata all’oreficeria Made in Italy e internazionale in corso ad Arezzo Fiere e Congressi fino a domani, martedì 10 maggio. Ieri nel capoluogo aretino, nel corso di una serata condotta dalla presentatrice televisiva Jo Squillo presso la sede di Sugar in Corso Italia, la proclamazione delle 15 aziende vincitrici del concorso Première per la migliore interpretazione del tema bracciale. Tre le categorie: creatività e design, creatività arte e scultura, creatività e pace, oltre a una menzione speciale della giuria.

THE WINNER IS…
Ad aggiudicarsi la 31° edizione del concorso Premiere le migliori espressioni della manifattura Made in Italy, creazioni che alternano la ricchezza dei dettagli e la semplicità minimalista delle forme, con la forza dei contenuti simbolici.
Per la categoria Creatività e Design Leonardo Gioielli by L’Immagine, Maria De Toni, Mosca Guido, Veneroso, Alunno&Co; per la categoria Creatività, Arte e Scultura Arcadia Gioielli, Femar, Loto Preziosi, Gobi Preziosi e Anima; per la categoria Creatività e Pace Graziella Group, Orolò, Unoaerre Industries, Giordini. Menzione d’onore per Rial.

I NUOVI TREND DEL BRACCIALE: SIMBOLO DI LEGAMI INDISSOLUBILI E DI PACE
Dai bracciali con charms a quelli a maglia, dalle fasce rigide alle realizzazioni a polsino, dai multifilo fino ai cosiddetti bracciali ‘baciamano’ che avvolgono il dorso della mano cingendo anche le dita. Première ha portato in gara 58 aziende, ognuna con la propria interpretazione del simbolo per eccellenza dell’infinito e di legami indissolubili: il bracciale. Una vetrina per cogliere le ultime tendenze dell’Art of Manfacturing , capace di esprimere la creatività e l’abilità tecnica della miglior produzione orafa. Ad emergere una grande libertà stilistica che abbraccia le più svariate forme, il colore e il mix di sfumature e texture, come la lucidatura a specchio o l’intreccio tra oro e nero. Ma anche prendendo ispirazione cromatica dalle più grandi opere d’arte.
Scelto dal presidente onorario camera nazionale buyer della moda e art director di Oroarezzo, Beppe Angiolini, per celebrare il ritorno in presenza di Oroarezzo, il bracciale è anche un richiamo al messaggio universale di pace e di unione di cui si è fatta portavoce l’edizione 2022 della manifestazione.

LA GIURIA
A valutare i gioielli, esposti ad Oroarezzo in una speciale installazione, la giuria presieduta da Beppe Angiolini e composta dalla giornalista, scrittrice e podcaster Mariella Milani; dalla giornalista moda Rai 1 Paola Cacianti, dagli stilisti Eva Cavalli, Ermanno Scervino e Monica Sarti, da Laura Inghirami, founder Donna Jewel, e dalla stessa Jo Squillo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?