Realtà virtuale
Realtà virtuale

Arezzo, 12 ottobre 2018 - “La realtà aumentata e virtuale al servizio delle PMI Artigiane nella nuova frontiera del 3D”: è questo l'argomento del prossimo appuntamento di Aperitivo in Confartigianato in programma martedì 16 ottobre 2018 alle 17.30 presso il Coworking Lab di Confartigianato Imprese, in via Tiziano 26 ad Arezzo. Relatore della serata promossa in collaborazione con SoldiWorld sarà Cristiano Maci di Start Smart, azienda leader della tecnologia tridimensionale. Un appuntamento altamente tecnologico che mostrerà tutta una serie innovazioni per le imprese. Ma vediamo meglio cosa significa realtà aumentata e virtuale e quale può esserne l'utilità per le piccole e medie imprese? “Dopo decenni di utilizzi sperimentali – spiega Maurizio Baldi Presidente della Consulta delle Categorie di Confartigianato Imprese Arezzo - gli enormi progressi della tecnologia digitale ci danno oggi la possibilità di usare tecnologie di realtà virtuale e di realtà aumentata per i settori professionali.

Per questo si è deciso di organizzare, con la collaborazione di Start Smart srl (Partner Solidworld per la Realtà Virtuale e aumentata dal 2017) una giornata durante la quale si potranno testare queste tecnologie e comprenderne le potenzialità e i campi di applicazione. Si tratta – continua Baldi - di nuove opportunità che possono essere usate nell'impresa a supporto dei processi decisionali, del design di prodotto, della formazione del personale, della manutenzione degli impianti e del controllo della sicurezza”. Qualche esempio?”L’impiego della realtà virtuale ed aumentata si dimostra molto utile – risponde Baldi - in situazioni dove l'ambiente virtuale consente di sperimentare qualcosa, che nella realtà potrebbe essere pericoloso, in condizioni di assoluta sicurezza. In generale, grazie a queste tecnologie, esperienza e pratica possono integrarsi con la didattica teorica. I vantaggi stanno non solo in una maggiore efficacia dell’apprendimento, ma anche in tempi più brevi per la formazione specialistica, la semplificazione, e la riduzione del rischio di incidenti.” Inoltre sono in arrivo incentivi per queste tecnologie. “ Sono previsti incentivi con il piano Industria 4.0, in cui viene attribuito un ruolo rilevante alla formazione innovativa per la trasformazione tecnologica e digitale dell’industria.”

Quali i principali campi di applicazione? “Queste tecnologie – spiega Baldi - consentono di visionare il prodotto in scala reale e con interazioni naturali, già nella fase di design, prima che venga realizzato anche solo un prototipo fisico. Così è possibile ottimizzare le fasi di progettazione e vedere, ad esempio, la sua ergonomia, riducendo i costi successivi. Le tecnologie immersive invece permettono di valutare scenari alternativi aumentando le possibili configurazioni del prodotto da prendere in esame” Martedì 16 ottobre sarà possibile vedere concretamente tutto questo. “Certo – risponde ancora Maurizio Baldi - verrà presentato un software proprietario capace di importare qualsiasi modello tridimensionale in realtà virtuale ed un plugin di SolidWorks in grado di visionare i propri cad in ambiente realtà virtuale. E anche in tema di formazione e sicurezza Start Smart presenterà un software proprietario in grado di consentire a più utenti di sperimentare queste tecnologie.” Infine il tema dell'assistenza sul campo.

“L’assistenza sul campo è un fattore critico per l'installazione, la manutenzione, la messa a punto o riparazione di macchine ed impianti. Queste operazioni richiedono spesso l’invio sul campo di personale altamente qualificato con un notevole dispendio di risorse. Ora – conclude Baldi - questi processi possono essere ottimizzati: l’utilizzo di appositi dispositivi mobili o di visori olografici permette agli utenti sul campo di sovraimporre informazioni digitali (infografiche, immagini, video, modelli 3D, schemi, manuali, parametri di funzionamento) al contesto reale. In questo modo i tecnici, una volta giunti in prossimità dell’area di intervento, possono avere, grazie alla realtà aumentata, tutte le informazioni che servono risparmiando tempo e denaro. La strumentazione che potrà essere testata durante la giornata del 16 ottobre sarà, per la Realtà Virtuale il Visore Oculus Rift e per la Realtà Aumentata e Mixed Reality: Microsoft Hololens e Meta.” La partecipazione sarà come sempre libera e aperta a tutte le aziende interessate, ma è gradita la registrazione all'evento compilando l'apposita scheda su www.artigianiarezzo.it