Arezzo, 19 agosto 2013 - Arriva l'università a distanza, il progetto che era stato lanciato per primo dal professor Luigi Biggeri, ex presidente dell'Istat, quando era consulente dell'associazione industriali, e che adesso lui stesso trasforma in realtà da presidente del Polo universitario aretino.

I corsi con i quali si parte sono due, sostanzialmente quelli che erano stati soppressi un anno fa dall'università di Siena: il triennale di ingegneria e quello di economia, entrambi con sede alla Cadorna. Solo che quelli erano corsi tradizionali, adesso invece saranno lauree on line, nelle quali la testa (cioè i professori e la struttura) stanno altrove e qui rimangono gli studenti, che potranno frequentare grazie ai sistemi telematici.

Il primo corso è quello di ingegneria informatica ed è organizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, ateneo dunque di assoluto prestigio che sperimenta così nuovi metodi di insegnamento. Il secondo invece, la laurea in economia, parte con la partnership dell'università di Siena. In sostanza, il corso che era uscito dalla porta, quello classico in economia con studenti e professori, rientra dalla finestra dell'università a distanza.

Lo aveva proposto il rettore dell'ateneo senese Angelo Riccaboni in un'intervista a La Nazione di circa un anno fa, quando si parlava di collaborazione con le università telematiche Marconi e Uninettuno. Se Arezzo vuole organizzarsi, in tal senso, aveva detto Riccaboni, noi siamo pronti a un progetto di parthership. Che infatti adesso si concretizza.

A darne l'annuncio è lo stesso Biggeri in un comunicato stampa, "Con tale scelta innovativa il Polo Universitario Aretino mira a fornire percorsi di eccellenza, che permettano di coniugare la qualità della formazione universitaria al trasferimento delle conoscenze a favore del territorio, fornendo gli strumenti necessari per l’inserimento dei laureati nel mercato del lavoro".

Quanto alla logistica e alla didattica, ecco quello che dice Biggeri: "Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica sarà quasi sicuramente a numero programmato, in relazione al numero di posti disponibili nelle aule, e dovrebbe iniziare a fine ottobre o inizio novembre 2013, con gli insegnamenti del primo anno di Corso.
Lo studente che si iscriverà, potrà fare domanda per borsa di studio all’Ente per il diritto allo studio.

Si tenga presente che l’iscrizione al Corso di laurea in Ingegneria Informatica del Politecnico di Milano richiede il superamento di un test. Gli interessati possono già effettuare il test nazionale TOLC (Test On Line Cisia: www.cisiaonline.it) presso l’Università di Firenze e/o di Siena. Comunque un apposita sessione del test di ammissione sarà svolta a Arezzo verso la fine del mese di settembre.
Gli studenti e le studentesse interessati ad iscriversi al suddetto Corso di Laurea possono esaminare il Piano di studi e i Programmi di insegnamento del Politecnico di Milano: http://www.laureaonline.polimi.it/

Coloro che sono interessati al Corso di Laurea in Economia e Commercio dell’Università di Siena possono visitare il sito: http://www.disag.unisi.it/it/didattica/corsi-di-studio/laurea/economia-e-commercio. Inoltre, per la verifica della idoneità a seguire il (ed essere ammessi al) suddetto Corso di laurea, si suggerisce di sostenere il relativo test di orientamento organizzato dall’Università di Siena, nonché i pre-corsi che si svolgeranno presso il Campus del “Pionta” ad Arezzo.

Si consiglia di comunicare al Polo Universitario Aretino l’interesse per tali corsi, specificando nome e cognome, data di nascita, comune di residenza, titolo di maturità ed Istituto presso il quale è stato conseguito, anche ai fini di una migliore programmazione del numero delle possibili iscrizioni (tra qualche giorno sarà disponibile anche il sito: http://www.polo-uniar.it)".

Maggiori informazioni si possono trovare scrivendo a segreteria@polo-uniar.it, f.chianucci@polo-uniar.it. l.biggeri@polo-uniar.it;  oppure telefonare a:  329/4191745 Francesco Chianucci.