Capri Revolution
Capri Revolution

Arezzo 12 aprile 2019 - "Vogliamo che Arezzo diventi punto di partenza per creare una rete per farla diventare palcoscenico privilegiato per chi abbia voglia di stare faccia a faccia con il pubblico. E l’Eden, grazie a Marcello Squillace e le Officine della cultura, deve essere il punto di riferimento”. A spasso nel cinema italiano incontrando registi, attori, sceneggiatori, autori, chi nel cinema ci lavora, davanti e dietro lo schermo. Questa la filosofia di base della nuova rassegna “Viaggio in Italia” della Fondazione In Tour curata da Marco Compiani e che si terrà al cinema Eden, ormai uno dei salotti culturali della città. Prossimo appuntamento sabato 13 aprile alle 20,30 con il film “Capri Revolution” di Mario Martone con in sala l’attrice Marianna Fontana.

“Viaggio in Italia è un modo trasversale per creare occasioni di incontro una volta al mese con i protagonisti del cinema italiano, anche di quello indipendente - spiega Compiani - il cinema a 360 gradi del panorama cinematografico italiano e in tutte le sue sfaccettature".  Compiani lavora per la Vivo Film, per la rivista di cinema online “Gli Spietati” ed è fondatore dell’associazione Doppio Sogno. Ha già organizzato in città la rassegna di approfondimento cinematografico "Oltre lo schermo" con Giuysy Nibbi  e  come prova numero zero  di questa nuova avventura ha organizzato la serata dedicata al film “Dafne” che ha registrato il tutto esaurito. “Capri-Revolution” di Mario Martone, tredici nomination al David di Donatello e due statuette vinte,  sarà raccontato dall’attrice e cantante, Marianna Fontana.

Il film è ambientato nel 1914 e racconta di una comune di giovani nordeuropei nata sull'isola di Capri. Ma l'isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in Lucia (Marianna Fontana). Il film è l'incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e il giovane medico del paese (Antonio Folletto) de racconta di un'isola unica al mondo che all'inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell'utopia e coltivasse ideali di libertà, come i russi che, esuli a Capri, si preparavano alla rivoluzione.