viola
viola

Arezzo, 25 gennaio 2'020 - Domenica 26 gennaio tornano i concerti domenicali di “Musica al San Donato”, la stagione concertistica che dal 2007 l’Associazione Le 7 Note di Arezzo organizza in collaborazione con l’Azienda USL Toscana Sud Est e A.Gi.Mus. Firenze. Concerti ad ingresso libero, che hanno la caratteristica di essere fruibili sia dal pubblico esterno, sia da degenti, familiari e coloro che già si trovano all’interno dell’ospedale.

Domenica alle ore 16.30 presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato di Arezzo (Via Nenni 20/22, ingresso libero) si esibirà in concerto la giovanissima violinista Flavia Napolitano, accompagnata al pianoforte da Angelo Aliberti.

Classe 2007, Flavia si è già distinta nei principali concorsi a livello nazionale ed internazionale, aggiudicandosi il Premio Crescendo città di Firenze 2019 e, in tale contesto, il premio speciale miglior violinista dedicato ad Andrea Tacchi. Ma tra i riconoscimenti importanti spiccano anche il Primo Premio al Concorso Internazionale Rizzardo Bino (categoria unica fino a 30 anni), la vittoria al Grand Prize Virtuoso Competition di Bruxelles in duo con la coetanea pianista Emma Guercio, l’ottimo piazzamento al Concorso Internazionale “Il Piccolo Violino Magico” dove è risultata l’unica finalista italiana su 13 paesi rappresentati.

Al San Donato, eseguirà musiche di Dvořá e Bruch.

 

La stagione “Musica al San Donato” proseguirà quindi con concerti a cadenza mensile. Il 9 febbraio, il chitarrista Raffaello Ravasio, docente al liceo musicale di Arezzo, eseguirà un recital di chitarra sola con repertorio prevalentemente spagnolo. L’ 1 marzo sarà la volta dell’imperdibile concerto della giovane Vera Cecino, stella nascente del pianoforte a livello italiano. Il 19 aprile, invece, la stagione si conclude con la presenza del duo formato da Paolo Zampini e Primo Oliva. Il primo, Direttore del Conservatorio L. Cherubini di Firenze, è stato per molti anni flautista collaboratore di Ennio Morricone. Suo è il suono che si ascolta in numerose registrazioni delle più celebri colonne sonore. Primo Oliva, concertista e anche compositore, vanta numerose esibizioni in Italia e all’estero. Ventennale è la loro collaborazione come duo.

 

  

Flavia Napolitano: Nata a Madrid il 14 Aprile 2007, inizia lo studio del violino poco prima degli otto anni. Dal 2015 studia all’Accademia di Pinerolo nella classe del Maestro Adrian Pinzaru.

Nel 2016 è ammessa al Conservatorio G.Verdi di Torino nella classe del Maestro Piergiorgio Rosso.

Nel 2015 si esibisce come solista nell’ambito della rassegna estiva “Musica d’estate” di Bardonecchia, suonando il Concerto di Oscar Reading op. 35.

Nel 2016 partecipa con l’Orchestra CFM, diretta dal Maestro Stefano Maccagno al “Torino Classical Music Festival” ed al progetto “Cinema 900” per il restauro del film muto “Il Fauno” in collaborazione con il Museo del Cinema di Torino.

Prima esibizione come violino solista all’età di 9 anni, invitata a suonare con l’Orchestra Filarmonica di Kaunas (Lituania) il Concerto in La Minore di Bach.

Nel 2018 si è esibita presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza e presso il Conservatorio di Nizza.

Nel settembre 2018, nell’ambito del 22° Festival Internazionale Elba Isola musicale d’Europa, viene invitata a suonare con la Camerata Fontainebleau il Preludio e Allegro di Kreisler/Pugnani e le Danze popolari rumene per violino ed archi di Bartok, nella stessa occasione le viene assegnato l’ ”Elba Festival Prize 2018”,

Dal 2016, ha frequentato master classes di prassi violinistica e cameristica con maestri di fama internazionale tra cui B. Garlitsky, I.Grubert, N.Prishepenko, D. Chichlov, S.Galaktionov, L.Hagen, P. Vernikov e S.Makarova.  Dal 2016 si perfeziona con il Maestro Sergey Krilov in master classes all’estero e presso l’Accademia del Ridotto di Cremona