weinberg
weinberg

Arezzo, 21 luglio 2019 - Il Jukebox di Max Weinberg, leggenda del rock e storico batterista della E Street Band di Bruce Springsteen, sarà pronto a suonare lunedì 22 luglio a Monte San Savino. Più che un concerto una festa del Rock’n’roll in cui protagonista sarà il pubblico che con le sue richieste accenderà letteralmente lo show scegliendo il repertorio musicale della serata. Max Weinberg, ritorna lunedì 22 luglio in Valdichiana dove possiede anche una casa a Cortona, per un concerto inedito e travolgente a Monte San Savino, in unica data in Toscana, ad apertura del Festival Musicale Savinese nella più ampia cornice del Festival delle Musiche. Con lui una super band messa in piedi con la complicità del cantante Bob Burger, del bassista Glen Burtnik già nella famosa rock band degli Styx, e del chitarrista John Merjave. Sarà appunto proprio il pubblico a scegliere il repertorio dello show da una lista di oltre 200 brani anni Sessanta-Ottanta; da Tom Petty a Chuck Berry, dagli Ac/Dc a Roy Orbison, fino ai Rolling Stones e i Beatles, e non mancheranno I classici del “Boss” Springsteen come “She’s the one” o “Glory Days”. E come in un fantastico jukebox le richieste verranno esaudite live seduta stante. Il Max Weinberg’s Jukebox ha avuto un grande successo in America totalizzando 80 repliche.

Più che un concerto è una vera e propria festa, un’occasione in cui tutti sono parte dello spettacolo. Per partecipare l’appuntamento è per lunedì 22 luglio a Monte San Savino nella cornice del Teatro all’aperto alle 21:15. Nella sua carriera, iniziata con “Born To Run” di Bruce Springsteen, Max ha suonato e collaborato con grandi artisti, da Meat Loaf a Ringo Starr, da Bonnie Tyler a Gary U.S. Bond, è stato per anni una star televisiva ed un musicista sempre attivo anche nel jazz. Il festival delle musiche andrà avanti fino al 10 agosto e proseguirà martedì 23 all’arena Eden di Arezzo quando alle 21,15 per Artazione, ci sarà il concerto di Petra Magoni e Finaz.