carnevale
carnevale

Arezzo, 8 febbraio 2020 - Ci siamo, è partita ufficialmente la stagione del Carnevale. E sono tantissimi gli appuntamenti sparsi in tutta la provincia tra maschere, carri allegorici, sfilate e corsi mascherati. Il carnevale aretino per eccellenza, quello dell’Orciolaia torna nella location di via Golgi domenica 9, 16 e 23 febbraio con le sue maschere e i suoi colorati carri allegorici. Domenica 9 e domenica 16 febbraio dalle 15:30 alle 18, al Museo della Fraternita dei Laici di Piazza Grande, ad Arezzo, sarà organizzato un laboratorio creativo per bambini (dai 5 ai 10 anni) dedicato proprio al Carnevale. Domenica 9 febbraio si realizzeranno delle bellissime maschere con la tecnica della cartapesta, che la domenica successiva saranno decorate con colori acrilici, nastri, piume, strass, bottoni, cartoncini e tanta fantasia. Per partecipare è previsto un contributo di 7 euro a bambino, per ogni giornata, info: 339 6679694.

Torna il Carnevale di figli di Bocco che si svolgerà domenica 9 e 16 febbraio dalle 14,30 in poi nel centro storico di Castiglion Fibocchi con le maschere del Carnevale e i sabati precedenti con tante iniziative tra canti e maschere che animeranno le piazze dal pomeriggio a sera. Valdichiana Outlet Village celebra il Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d’Italia, giunto con il 2020 alla sua 481 esima edizione, con una serie di eventi che si terranno ogni sabato del mese di febbraio, a precedere gli straordinari corsi mascherati e la parata dei magnifici carri allegorici realizzati dai maestri della cartapesta e della meccanica nel borgo della Valdichiana. Sabato 15 all’outlet ci sarà la “Mascherata dei cantieri”, giunta alla quarta edizione e che di anno in anno riscuote sempre maggiore successo e partecipazione. Fino al 1 marzo infatti a Foaino della Chiana, si svolge la 481° edizione del Carnevale più antico d'Italia. I quattro cantieri sedi dei carri allegorici, sono accesi fino a notte fonda per lavorare alla creazione dei giganti di cartapesta che saranno presentati per l’edizione 2019 del Carnevale di Foiano della Chiana, il carnevale più antico d’Italia giunto alla sua 481esima edizione. Le prossime domeniche di festa dalle 12 alle 19 saranno il 9, 16, 23 febbraio e il 1 marzo. Le vie del paese saranno teatro dei festeggiamenti in onore di Re Giocondo, il patrono della manifestazione, e in attesa del verdetto finale per decretare il vincitore tra i quattro cantieri in gara con vere e proprie opere di cartapesta. Quattro i carri allegorici in gara realizzati dai quattro “cantieri” come si chiamano a Foiano della Chiana, che dalla prima domenica daranno vita a veri e propri spettacoli che avranno come palcoscenico le piccole vie del centro storico di Foiano. Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici: questi i nomi delle quattro fazioni che da secoli ormai si sfidano ogni anno a colpi di coriandoli e cartapesta realizzando imponenti opere artistiche apprezzate in tutto il mondo. Attesa, da parte del pubblico, per scoprire quali saranno i colori e i soggetti rappresentati in forma allegorica da veri e propri maestri della cartapesta e della meccanica.

Carnevale dei Ragazzi anche a Monte San Savino in programma domenica 9, 16 e 23 febbraio dalle 15, per le vie del centro storico: ogni domenica a partire dalle 15 ci saranno corsi mascherati per grandi e bambini, mostre, musica e trucca bimbi, sfilata dei carri allegorici e tante sorprese. Carnevale di Stia in programma domenica 16 e 23 febbraio in Piazza Tanucci, con il concorso “Maschera D’Oro 2020”. La storica sfilata in costume che si articola in due sessioni, quest’anno festeggia 140 anni e per l’occasione all’interno dello stesso concorso “Maschera D’Oro 2020” ci sarà una Maschera D’Oro esclusiva per i Bambini (gruppo e maschera singola), e saranno messi in palio premi speciali (premio simpatia, premio originalità e premio fantasia) e un riconoscimento per la partecipazione a tutti i gruppi di bambini. La sfilata si svolgerà dalle ore 15:30 alle ore 18 con partenza da via Montalbano fino ad arrivare in Piazza Tanucci, tradizionale e bellissima location dell’evento. Durante il percorso e all’interno della piazza stessa i partecipanti potranno esibirsi nelle forme ritenute opportune in modo tale che la giuria possa esprimere il proprio voto compiutamente.