capuozzo
capuozzo

Arezzo, 9 novembre 2018 - I grandi autori protagonisti del fine settimana in biblioteca e in libreria. Ecco dove incontrarli. Prosegue il ciclo di conferenze organizzato dalla Biblioteca Città di Arezzo. “Esistenze fragili: la condizione giovanile come specchio della società”: è questo il titolo del nuovo ciclo di incontri con gli autori promosso appunto dalla biblioteca aretina. Dopo quello con Paolo Crepet, “Esistenze fragili”, proseguirà con la conferenza di Giuseppe De Rita dal titolo “I giovani prigionieri del potere” che si terrà venerdì 9 novembre alle 17,30 sempre alla Casa dell’Energia di via Leone Leoni. L’evento è aperto al pubblico ma è gradita la prenotazione all’indirizzoeventi@bibliotecaarezzo.it. Il professor Giuseppe De Rita parlerà dei giovani e la loro relazione con il potere. Giuseppe De Rita, grande sociologo italiano e fondatore del Censis, ha al suo attivo numerose e importanti pubblicazioni. Scrive per molti giornali ed è una voce autorevole per l'analisi della nostra società che sta cambiando.

Sabato 10 novembre invece l’appuntamento sarà con l’inviato dalle zone più calde della terra. Toni Capuozzo arriva ad Arezzo per presentare il suo La culla del terrore. Lo farà sabato alle 17 a La Feltrinelli Point di via Garibaldi (ingresso libero). Come è nato il terrore in nome di Allah? Quando? Dove? Le origini dell’attuale terrorismo islamista, delle bandiere nere dell’Isis, della guerra santa dello stato islamico e dei suoi seguaci contro gli infedeli occidentali, vengono raccontati in questa prima, autentica opera di graphic journalism completamente italiana. Il giornalista Toni Capuozzo, racconta così in prima persona la nascita del terrore in nome di Allah, in un’opera a fumetti in bilico tra il reportage di guerra e il diario personale, tra il resoconto storico degli ultimi anni e l’autobiografia. L’opera è impreziosita dalla presenza di diverse fotografie di Toni Capuozzo inserite all’interno delle tavole disegnate, e da numerosi articoli e lettere dal fronte del giornalista italiano. Toni Capuozzo ha iniziato l'attività di giornalista nel 1979, lavorando a Lotta Continua, per la quale segue l'America Latina, e diviene professionista nel 1983. Dopo la chiusura di Lotta Continua scrive per il quotidiano Reporter e per i periodici Panorama Mese ed Epoca. Durante la Guerra delle Falkland (1982) ottiene un'intervista esclusiva al grande scrittore Jorge Luis Borges. Successivamente, si occupa di mafia per il programma Mixer di Giovanni Minoli. È inviato per la trasmissione L'istruttoria. In seguito, collabora con alcune testate giornalistiche del gruppo editoriale Mediaset (TG4, TG5, Studio Aperto), seguendo in particolare le guerre nell'ex Jugoslavia, i conflitti in Somalia, in Medio Oriente e in Afghanistan. Vicedirettore del TG5, dal 2001 ha curato e condotto Terra!, il settimanale del TG5 e tenuto rubriche sulla carta stampata: una sul quotidiano Il Foglio, una sul mensile del Touring Club Italiano, su Riders. Ma è anche autore di libri come “Le guerre spiegate ai ragazzi” edito da Mondadori.