Circù a Castiglion Fiorentino

CASTIGLION FIORENTINO, 14 settembre 2018 - E’ nel centro storico di Castiglion Fiorentino che si accamperà la carovana di Circù, oltre 40 artisti, con i suoi colori e la sua magica atmosfera, dove l’arte si farà circo e il circo le farà festa. Circù trasformerà il 15 e 16 Settembre la classica cornice del Centro Storico in un tendone a cielo aperto. Mimi, clown, fachiri, acrobati, la contraerea e poi teatro e teatrini di strada, gli immancabili burattini e poi tante sorprese con il concerto finale di domenica sera di Lorenzo Kruger dei Nobraino. Tutto ad ingresso libero e con la possibilità per i singoli performer di «fare cappello» come si addice alla tradizione dei buskers.

“Dopo la firma del protocollo a Certaldo per la valorizzazione dell’arte di strada il prossimo fine settimana vivremo un evento unico e singolare dedicato essenzialmente ai giovani, ai bambini che da lunedì andranno a scuola. Castiglion Fiorentino con Circù, al pari di altri eventi estivi, muove i passi giusti nella promozione e valorizzazione del territorio” afferma Devis Milighetti, assessore alla Promozione Turistica. L’estate degli eventi, iniziata con il Maggio Castiglionese passata attraverso il Palio dei Rioni e le manifestazioni “Sagra del Cinema” e il “Vintage Festival”, non è ancora quindi terminata. Sabato e domenica, gli artisti di strada insieme al pubblico creeranno un nuovo mondo, parallelo, raro, quasi introvabile. Ma stavolta, proprio dietro l’angolo di una strada, magari vista migliaia di volte.

Lì si sta per aprire il sipario. In quel palcoscenico, tutto sarà possibile. Proprio là, dove accanto a chi mangia un boccone, ci sarà per fargli compagnia un teatrante simpatico e sorprendente. O da dove salteranno fuori i clown, proprio vicino al cammino ritmato di una banda girovaga, ci sarà anche una schiera di bambini che ammireranno un trapezista nel cielo. E solo quando le stecche di zucchero filato ben saldo in mano popoleranno gli spazi, quando l’odore dei pop corn caldi inonderanno l’aria e insieme alle luci colorate illumineranno gli occhi del pubblico, lo scopo sarà raggiunto. “L’ordinario andrà al passo con la follia, il rumore diventerà una sinfonia continua da ascoltare. La magia s’impadronirà di ciò che crediamo di conoscere e che forse non conosciamo affatto. Tira aria di circo e arte nella città di Castiglion Fiorentino, qualcosa di nuovo sta per arrivare! Abbiamo bisogno solo di “pane ed applausi” aggiunge il direttore artistico Marco Talladira. Soddisfazione da parte dei commercianti e delle associazioni di categoria che apprezzano il fermento che si vive a Castiglion Fiorentino iniziato dal mese di maggio e proseguito per tutto il periodo estivo. “Abbiamo fatto un salto di qualità nella proposta degli eventi che hanno incuriosito sempre più persone” conclude il presidente della Pro Loco, Paolo Faralli.