Paolo Triestino e Giovanni Baglioni
Paolo Triestino e Giovanni Baglioni

Arezzo 13 novembre 2019 - Inizio multisensoriale della stagione teatrale 2019/20 per il Teatro Verdi di Monte San Savino stasera mercoledì 13 novembre alle 21,15 nel segno di ciò che unisce quasi tutti gli esseri umani: il piacere della cioccolata. Protagonisti sulla scena l’attore Paolo Triestino e il musicista Giovanni Baglioni (figlio di Claudio Baglioni) con lo spettacolo fresco d’invenzione “Note di cioccolata”, una produzione Diaghilev in collaborazione con Fiore&Germano, che proprio dal Teatro Verdi darà inizio alla sua attesa tournée invernale. Sarà dunque il gusto del teatro, non solo in senso metaforico – il pubblico del Verdi parteciperà direttamente allo spettacolo degustando un kit di cioccolatini abbinati alle varie scene e proposti direttamente dall’esperienza di Triestino e Baglioni – ad aprire la stagione off del Verdi a cura di Comune di Monte San Savino, Officine della Cultura e A.S. MonteServizi.

Perché, come scrivono i due artisti, è «difficile arrivare dritti all’anima ma musica e cioccolata ci riescono: gratificano, emozionano, uniscono, ci fanno sorridere. Da sempre. Dal dio atzeco Quetzalcoatl che arrivò sulla terra con in dono un albero di cacao rubato agli dei, a Trudi Birger che l’ha sognata per anni nel campo di concentramento di Stutthof, alla Nutella nascosta anche a se stessi nei luoghi più impensati». Vera esperienza catartica, come suggerito dalla giornalista Annalisa Civitelli, “Note di cioccolata” sorprenderà il pubblico con interrogativi inattesi quali: ma esiste una musica fondente? E al latte? Con le nocciole? O bianca? Quesiti proposti da un attore divoratore di fondente 100% ed un chitarrista anarchico al cioccolato all’arancia capaci di condividere la loro passione per il cioccolato, passione comuni a tanti, in un racconto fuori dal comune, emozionante e divertente, poetico e “gustoso”. In occasione dell’evento anche il bar del teatro sarà aperto a cura di A.S. MonteServizi.

 Biglietteria aperta  il giorno di spettacolo al teatro Verdi dalle  20.