Camaiore, il pinzimonio per combattere la psicosi da batterio killer

Con un'iniziativa dal titolo 'il pinzimonio della salute' la Coldiretti ha offerto un piatto di carote pomodori e cetrioli per convincere i consumatori che 'non c'è nulla da temere'

MERCATO (RADAELLI)
Articoli correlati

Camaiore, 11 giugno 2011 - Carote, sedano, pomodoro e naturalmente il cetriolo, un filo d'olio e un pizzico di sale. Per combattere la psicosi batterio Escherichia coli i produttori toscani di ortaggi usano la semplicità e invitano i consumatori a mangiare il 'pinzimonio della salute' e a non farsi condizionare dalla ossessione collettiva verso gli ortaggi.

CAMAIORE, IL PINZIMONIO CONTRO L'ESCHERICHIA COLI  

Per questo un piatto dalla tradizione nazionale semplice, 'povero' eppure cosi' buono da essere irresistibile è stato offerto in piazza Romboni, nel Comune di Camaiore, in uno dei 60 mercati di Campagna Amica promossi da Coldiretti in Toscana.

Protagonista delle piazze e centri storici il pinzimonio della salute. Il mercatino degli ortaggi è un modo per incontrare il consumatore e rassicurarlo che 'non c'è nulla da temere' e che l'allarme batterio killer lanciato in queste settimane, 'non riguarda i prodotti italiani, tanto meno i prodotti della terra toscani'.

Un messaggio che è arrivato, forte e chiaro come era nelle intenzioni di Coldiretti, a decine di clienti dell'appuntamento settimanale del mercato esclusivo degli agricoltori.

Testimonial dell'iniziativa il sindaco del Comune di Camaiore, Giampaolo Bertola che insieme al direttore, Francesco Ciarrocchi e al Presidente dell'Agrimercato Interprovinciale Lucca e Massa Carrara, Mauro Dalle Mura.

 

SAN GIULIANO TERME COMBATTE IL BATTERIO KILLER

Intanto, in un momento abbastanza complicato per i prodotti agricoli a causa del batterio killer variante dell'Escheria Choli, San Giuliano Terme risponde con l'inaugurazione, domani 12
giugno in località Ghezzano, (parcheggio Carrefour - lato Via Carducci), de 'Il Mercato della Terra di San Giuliano Terme'.

Un'iniziativa promossa dal comune termale, della Valdiserchio, in
collaborazione con Slow Food Toscana e con il contributo della Regione Toscana, nell'ambito del progetto 'Filiera Corta - Rete regionale per la valorizzazione di prodotti agricoli toscani'. Saranno
coinvolte circa 40 aziende agricole, che si alterneranno nelle domeniche di svolgimento dell'iniziativa.

Pubblicità locale
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP