Pietrasanta (Lucca), 3 gennaio 2018 - «Mettere venti immigrati in una piccola comunità di duecento abitanti è una scelta folle». L’attacco arriva dall’ex vicesindaco Daniele Mazzoni che così commenta la situazione di disagio in cui versa Capriglia dove, a seguito del bando della Prefettura per l’anno 2018-19, è stata selezionata in via delle Piane una struttura per accogliere venti richiedenti asilo.

«La protesta degli abitanti di Capriglia è quanto mai opportuna – continua Mazzoni –. Ci troviamo davanti ad una scelta scellerata. Perché non mandano nuclei familiari? Dove sono lo donne e i bambini? Li hanno lasciati in guerra? Non condivido il business dell’accoglienza; chi amministrerà Pietrasanta dovrà scoraggiare queste attività incrementando i tributi per coloro che sfruttano l’accoglienza per meri scopi economici. Bisogna che chi accoglie metta in conto spese anche la tassazione locale, perché agiremo su tutte le voci possibili per scoraggiare quest’attività vergognosa: a Pietrasanta non si fa speculazione sulla pelle degli immigrati e a danno della comunità».