Viareggio, 7 luglio 2014 - Ieri  i vandali hanno rubato le offerte dalla cassettina in metallo all'interno della 'Casina' forzando una finestra laterale. Inoltre 
hanno buttato a terra dei vasi di fiori e alcuni dei diari contenenti i ricordi e le frasi dei parenti e dei molti visitatori che quotidianamente vanno alla 'Casina' per lasciare un loro
pensiero per le vittime del 
 disastro ferroviario del 29 giugno 2009.


Un' offesa alla memoria gratuita, visto che il bottino per i ladri è stato di pochi spiccioli, quelli che i visitatori lasciano nella cassetta per contribuire alla manutenzione di questo che è
un monumento civile destinato a tenere viva la memoria collettiva. Ieri mattina sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia municipale allertati da alcuni componenti il gruppo dei
motociclisti di 'Le Tartarughe Lente' che gestiscono la 'Casina'.  
Condanna è stata espressa a nome della città da parte del sindaco di Viareggio, Luca Lunardini.