Stazzema (Lucca), 12 agosto 2017 - Ci sarà il rintocco della Campana della Memoria, finalmente collocata nel luogo della strage, a suggellare oggi le celebrazioni del 73° anniversario della strage di Sant’Anna. Appuntamento alle 9 nella piazza della Chiesa: sul sagrato l’Arcivescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto, celebrerà la messa. Poi il corteo si recherà al monumento ossario. Qui, intorno alle 10,50, dopo i saluti del sindaco di Stazzema Maurizio Verona, del rappresentante dell’associazione Martiri di Sant’Anna, dei partecipanti al Campo della Pace, in collaborazione con il Land del Baden-Württemberg e dell’assessore regionale Vittorio Bugli, ci sarà l’orazione ufficiale del presidente della commissione istruzione pubblica e beni culturali del Senato Andrea Marcucci.

Chiuderà la commemorazione l’inaugurazione al Parco della Pace, della mostra internazionale di arte I Colori per la Pace che rimarrà in esposizione fino al 18 agosto e che ha coinvolto circa 18mila bambini di 99 Paesi. La cerimonia sarà anticipato dall’arrivo dei partecinati all’ottava Camminata della Memoria con ritrovo alle 8 al Molino rosso di Valdicastello e ascesa a Sant’Anna per partecipare all’anniversario dell’eccidio.

La Strage sarà ricordata dall’associazione Marina Eventi, stasera alle 21,30, con un appuntamento a Tonfano, di fronte al bar Margherita. Sarà proiettato il docufilm "Sant’Anna: il sentiero dei fiori spezzati", di Paolo Bertola e Luca Martinelli; a seguire, un dibattito cui parteciperanno Fortunato Menichetti, il ‘nonno partigiano’ autore di libri di memorie sulla Resistenza, Moreno Bucci e Umberto Guidi.

Seravezza propone invece una performance teatrale interattiva su testo liberamente tratto dal libro "Era un giorno qualsiasi" di Lorenzo Guadagnucci stasera alle 21 sul sagrato del Duomo dei Santi Lorenzo e Barbara (ingresso libero). Per lo spettacolo – di e con Massimiliano Filoni e con la musica dal vivo di Vanja Buzzini – è la prima rappresentazione pubblica. Intanto ieri Pietrasanta ha ricordato gli eccidi di Capezzano Monte e Mulino Rosso di Valdicastello, eseguiti dai nazifascisti subito dopo la strage di Sant’Anna. Una delegazione guidata dall’assessore Cinzia Crivelli, ha deposto corone di alloro ai cippi in memoria dei caduti.

Fra.Na.