Massarosa, 6 dicembre 2017 - Colpito al volto da un pezzo della ruspa che stava riparando. Operaio portato d’urgenza a Cisanello in elicottero dopo un infortunio in una ditta specializzata nella movimentazione e frantumazione di inerti a Massarosa, in via del Brentino. L’uomo fortunatamente non rischia la vita ed è sempre rimasto cosciente, anche se ha subito una brutta ferita al volto con possibile frattura di mascella e mandibola e per questo continua a essere ricoverato sotto osservazione nell’ospedale pisano. La procura di Lucca, invece, ha disposto il sequestro della ruspa su cui l’operaio stava lavorando.
 
A lanciare l’allarme sono stati altri operai che stavano lavorando nel piazzale della ditta di via del Brentino. Erano circa le 15,30 quando il martellone della ruspa che l’uomo stava revisionando si è improvvisamente staccato ed è caduto a terra colpendolo al volto. Lo schianto è stato terribile, tanto che l’uomo è stato scagliato a terra e subito si è temuto il peggio. Immediatamente soccorso dai colleghi, l’uomo è per fortuna sempre rimasto vigile e così lo hanno trovato i sanitari della Croce rossa che sono arrivati dopo pochi minuti sul posto. Dopo avergli prestato le prime cure, i sanitari del 118 hanno poi deciso, vista la gravità della situaizone, di chiedere l’intervento dell’elicottero Pegaso per portare il ferito direttamente a Cisanello. A Pisa l’operaio è arrivato in codice rosso, ma secondo i medici non sarebbe però stato in pericolo di vita. In via del Brentino, invece, sono arrivati gli uomini del dipartimento di sicurezza sul lavoro dell’Asl diretto da Maura Pellegri che hanno cominciato tutti i rilievi del caso per appurare le cause dell’incidente. La Procura di Lucca, invece, ha disposto il sequestro del mezzo da cui si è staccato il martellone.