Forte dei Marmi, 12 ottobre 2017 - Come una mina vagante è piombato in auto nel centro di Forte dei Marmi. E solo grazie alla velocità di intervento della polizia municipale, un uomo di 80 anni di Lerici è stato bloccato e sorpreso con un tasso alcolemico tre volte oltre il limite consentito. Tutto è iniziato nel pomeriggio: l’anziano era alla guida di una Mercedes e assieme alla moglie stava facendo ritorno a casa in autostrada, dopo aver pranzato in un ristorante a Viareggio.

All’uscita del casello Versilia ha urtato un’altra vettura provocando un incidente ma, invece di fermarsi, è fuggito a gran velocità e con un indeciso andamento a zig zag. Una giovane di 34 anni di Massa si è messa all’inseguimento, aggiornando il comando di polizia municipale di Forte dei Marmi dei progressivi spostamenti della Mercedes che, imboccando la via Provinciale, è arrivata dritta dritta in piazza Garibaldi rischiando di investire qualcuno nell’affollato pomeriggio.

Sotto il Fortino ad attendere l’anziano ‘pirata’ c’era una pattuglia di vigili che ha bloccato la vettura: l’uomo ha subito mostrato un linguaggio sconnesso. Il test dell’etilometro ha evidenziato che aveva sforato di tre volte il limite consentito: scattato il sequestro dell’auto finalizzato alla confisca e la denuncia per guida in stato di ebbrezza con ritiro della patente.