Viareggio, 5 febbraio 2018 - Sarebbe fuori pericolo di vita Fabio Biagini, il giovane di 24 anni che sabato notte è stato travolto da un'auto pirata insieme all'amico Andrea Lucchesi che purtroppo è deceduto in seguito alle gravissime ferite riportate. Fabio è stato operato ieri pomeriggio nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Livorno. Adesso si trova in prognosi riservata nel nosocomio livornese. 

Fabio e Andrea sono stati investiti sul vialone della Darsena da una Lancia Y guidata da Anthony Caturano. Le condizioni di Andrea e Fabio sono apparse subito disperate. Sono balzati in aria e ripiombati poi pesantemente a terra. La macchina dei soccorsi si è messa subito in moto. La sala operativa del 118 ha mandato sul posto due automediche e tre ambulanze: la Croce Verde di Viareggio e le Misericordie di Torre del Lago e Stiava. Le condizioni sono apparse subito molto critiche. Impossibile pensare di stabilizzare le condizioni sanitarie in strada. I due giovani sono stati portati entrambi al Pronto Soccorso dell’ospedale Versilia. Qui è stato deciso il loro trasferimento nella clinica neurochirurgica di Livorno.

Fabio, il meno grave, è partito per primo alle 7,30 in ambulanza con anestesista-rianimatore a bordo. Per Andrea invece era già pronto l’elicottero. Ma attorno alle 8,30 appena il velivolo si è alzato da terra dalla piazzola dell’ospedale, le sue condizioni sono precipitate. L’elicottero è atterrato subito. Andrea è tornato al Pronto soccorso per essere nuovamente rianimato. Ma è stato tutto inutile. Il suo cuore ha cessato di battere poco dopo nonostante i disperati tentativi dei medici di strapparlo alla morte. Fabio Biagini invece è stato operato d’urgenza all’ospedale di Livorno dove gli è stato ridotto un delicato trauma cranico e fortuatamente adesso è fuori pericolo di vita.